Thailandia - Guida al viaggio

DATI DEL PAESE

Capitale : Bangkok

Popolazione : 68.100.000

Superficie : 514.000 km²

Prefisso per l'Italia :00139

Prefisso dall'Italia : 0066

 

CLIMA

Paese a clima tropicale-monsonico: caldo umido con forti piogge nel periodo da agosto ad ottobre; temperature più moderate nel periodo da novembre a febbraio. Temperature medie variabili tra 25 gradi nei mesi dicembre-gennaio e 35-40 gradi nei restanti mesi dell’anno


LINGUA

Thailandese ed inglese ma quest'ultima solo nella capitale Bangkok e nelle principali località turistiche.


FUSO ORARIO

+6h rispetto all'Italia; +5h quando in Italia è in vigore l'ora legale.


VALUTA

1 Euro vale circa 32,51 Baht.


RELIGIONE

Buddista, minoranze musulmana e cristiana.


DOCUMENTI NECESSARI

Passaporto: E' necessario per l'ingresso nel Paese e deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo. I turisti, per legge, sono tenuti a portare sempre con sé il proprio passaporto originale. Si sono verificati, infatti, casi di turisti arrestati perché sprovvisti del documento.

Visto: non è necessario per soggiorni non superiori ai trenta giorni. All’arrivo in Thailandia per via aerea viene apposto sul passaporto un timbro che consente la permanenza nel Paese per 30 giorni. In caso di varco di frontiera terrestre, tale periodo è invece limitato a 15 giorni.

 

 

 

TELEFONIA:

In Thailandia funzionano 4 sistemi di telefonia cellulare: GSM 900, GSM 1800, GSM 1900, WCDMA 2100, oltre alla rete di traffico dati 3G e 4G, con buona ricezione nei centri urbani e in gran parte delle zone non urbane.

 

SITUAZIONE SANITARIA

Buona in generale. Le strutture sanitarie private locali sono ottime.  Nessuna vaccinazione è obbligatoria. Per coloro che si recano al di fuori delle località balneari e di Bangkok si consiglia la profilassi antimalarica.  I farmaci sono abbastanza reperibili nelle farmacie delle principali cittadine. E’ opportuno però portare con se i farmaci abituali di uso personale, le creme protettive solari e un repellente per le zanzare.

 

Introduzione in Thailandia di medicinali per uso personale

La legge thailandese disciplina in modo dettagliato le modalità di introduzione, all’atto dell’arrivo in aeroporto, di medicinali per uso personale da parte di cittadini stranieri.

Di seguito la procedura corretta da seguire per non incorrere nel sequestro dei medicinali su disposizione delle competenti autorità doganali.

Ogni medicinale deve essere inserito nella sua scatola originale (non sono ammessi, ad esempio, flaconcini o pastiglie senza confezione).

Ogni scatola di medicinali deve essere accompagnata da una prescrizione medica redatta in lingua inglese, nella quale vengono specificati la necessità medica, il tipo di medicina e di cura nonché il quantitativo.

All’arrivo in aeroporto l’interessato deve dichiarare formalmente, prima di passare la dogana, l’importazione di medicine per uso personale. La dichiarazione deve essere resa presentando la prescrizione medica in inglese presso presso l’Ufficio locale della Food and Drug Administration, che si trova in tutti gli aeroporti nell’area del recupero bagagli prima del transito doganale. Nel caso dell’aeroporto internazionale Suvarnabhumi di Bangkok, l’Ufficio si trova nei pressi del nastro bagagli n. 23.

I medicinali per uso personale non correttamente dichiarati presso l’Ufficio della Food and Drug Administration sono passibili di sequestrato da parte dell’Ufficiale doganale senza possibilità di opporre appello.

 

VESTIARIO

Si consiglia un abbigliamento sportivo, casual ed estremamente pratico, con scarpe comode e abiti freschi. Portare un pullover in cotone per la sera o per gli spostamenti in barca. Attenzione alle restrizioni sul vestiario se si devono visitare templi e luoghi di culto, non sono concessi pantaloncini o minigonne sopra il ginocchio e spalle scoperte.  In alcuni ristoranti alla sera è gradita la giacca per i signori ed un abbigliamento più formale per le signore. Utile una giacca leggera antipioggia tipo K-way. Non dimenticare cappello, occhiali da sole, creme solari protettive e repellente per zanzare. Per il passeggio in spiaggia è opportuno portare anche un paio di comodi sandali e/o scarpe da tennis. L’aria condizionata spesso è molto forte negli hotel e nei centri commerciali, per cui ricordiamo l’utilità di aver sempre a portata di mano una sciarpa in cotone o un pullover leggero.


CONSIGLI UTILI

- Non consumare cibi e/o bevande di dubbia provenienza, bere solo acqua e bibite in bottiglia senza l'aggiunta di ghiaccio se non in esercizi pubblici che forniscono garanzie di igiene.

- In Thailandia nei templi e in alcuni luoghi legati alla figura del Re bisogna togliersi le scarpe.

- Non si possono visitare i templi e i palazzi reali con gonne corte o pantaloncini corti, né bisogna essere smanicati.

- E’ considerato irrispettoso toccare le persone in testa, ed è vietato farlo coi monaci che sono ovunque molto rispettati.

- Dissetarsi con frequenza, per prevenire gli inconvenienti legati a fenomeni di disidratazione frequenti nei paesi tropicali.

- La popolazione è cortese ma occorre evitare liti o alzare la voce nelle discussioni con cittadini locali, specie se in pubblico, per evitare spiacevoli reazioni.

- Molti alberghi in Thailandia possono chiedere la carta di credito a garanzia; l’uso delle carte di credito va fatto con attenzione in quanto si sono verificati numerosi casi di clonazione, soprattutto nei centri commerciali.

- Si raccomanda, sempre, dopo ogni acquisto di tenere con sé la ricevuta del relativo pagamento, anche alla luce del fatto che i controlli, specie nei grandi magazzini e negli aeroporti, sono molto accurati ed eventuali contestazioni possono portare anche a severe conseguenze.

 


- A tale riguardo, si raccomanda di prestare la massima attenzione quando si procede agli acquisti presso i negozi duty-free dell’aeroporto internazionale Suvarnabhumi di Bangkok. Tali strutture sono sovente munite di espositori collocati in aree aperte dotate di telecamere e sensori anti-furto che possono essere facilmente attivati anche qualora, nel visionare il prodotto, si fuoriesca, sia pur inavvertitamente, dall’area del negozio. La legge thailandese in materia di furto o tentato furto è molto severa e contempla pene detentive anche per articoli di modico valore.

 

 

** A seguito di alcuni sfortunati episodi occorsi negli ultimi mesi in Thailandia comunichiamo che l’utilizzo di sigarette elettroniche in Thailandia è proibito.

La legge a questo riguardo non è estremamente chiara però in questo momento i turisti colti a fumare sigarette elettroniche in pubblico (od in possesso di sigarette elettroniche all’arrivo o partenza dalla Thailandia) possono essere soggetti a pesanti multe e possibili denunce penali risultanti nell’incarcerazione.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che, in caso di trasporto di tabacco od alcolici (che sono soggetti a monopolio di stato, anche se acquistati presso un duty free), il quantitativo personale è di una stecca di sigarette (10 pacchetti o 200 sigarette) ed un litro di bevanda alcoolica massimo per persona.


AMBASCIATA

Ambasciata d'Italia a BANGKOK
399, Nang Linchee Road, Yannawa Bangkok 10120
Tel.: + 66-2-2854433-5, +66-2-2854090-3
Fax: +66-2-2854793
Tel.satellitare: 00870765055583/4
Cellulare attivo solo per emergenze fuori orario di servizio: 0066 (0) 818256103
E-mail: ambasciata.bangkok@esteri.it  



Anteprima Thailandia


Durata 8 giorni
1840 €
Durata 10 giorni
2090 €
Durata 12 giorni
3600 €
Durata 9 giorni
1160 €
Durata 8 giorni
1380 €
Durata 8 giorni
1530 €
Durata 13 giorni
1850 €
La vostra meta