Mongolia, il Festival del Naadam

Durata 12 giorni

MONGOLIA, NATURA E TRADIZIONE

VIAGGIO IN OCCASIONE DEL FESTIVAL DEL NAADAM

Dal 29 Giugno al 10 Luglio 2018

 

Un viaggio classico che da Ulaanbataar, capitale della Mongolia, ricca di tesori dell’arte buddista e mongola, passa dal Deserto dei Gobi fino ad arrivare all’antica capitale dell’impero di Chinggis Khaan, Karakorum.

Data di partenza in occasione del Festival del Naadam. In questa ricorrenza si possono ammirare i contesti tradizionali di lotta, corsa dei cavalli e tiro con l’arco.  A Ulaanbaatar le rappresentazioni si svolgono in un grande stadio, ma vi sono dei Naadam che si svolgono in altre località che risultano spesso più veri.

In questo viaggio, appunto, si parteciperà al Naadam rurale nella località di Karakorum per un’esperienza più genuina e vera.

Nel Gobi si alloggia nelle tipiche tende “ger” (i servizi igienici sono esterni, in una tenda comune stile campeggio).

“Viaggio Avventura” per i lunghi e faticosi trasferimenti su strade a volte in pessime, le sistemazioni modeste, la monotonia del cibo. Possibile migrazione di insetti nel Deserto dei Gobi. Limitata la disponibilità di camere/tende singole.

Partenza garantita minimo 4 passeggeri



Condizioni di viaggio

Itinerario di viaggio

12 Tappe
Partenza

Partenza

1° giorno  29 Giugno   ITALIA - ULANBATAAR  

Partenza con volo di linea per Ulan Batar.

Ulaan Baatar

Ulaan Baatar

2° giorno   30 Giugno    ULANBATAR

Arrivo a Ulaan Baatar, pratiche di frontiera ed incontro con un nostro incaricato. Trasferimento aall’Hotel Ramada(4 stelle) o similare. Inizio della visita della città: la prima tappa è la piazza Sukhbaatar, la piazza centrale che prende il nome dall'eroe rivoluzionario del 1921 Damdiny Sukhbaatar che dichiarò l'indipendenza dalla Cina. Visita del monastero di Gandan, il più grande e famoso monastero funzionante della Mongolia; qui si potranno ammirare i monaci in adorazione e vedere l'imponente statua del Buddha d'oro di Migjid Janraisig; Visita del Museo di Storia Naturale,  famoso per i suoi fossili ritrovati e per visitare anche la collina commemorativa di Zaisan da cui è possibile avere una vista dell'intera città.Cena in ristorante locale. Pernottamento.  

Deserto del Gobi

Deserto del Gobi

3° giorno 1 Luglio ULANBAATAR –  YOL VALLEY - GOBI

Presto al mattino trasferimento in aeroporto e  volo per il Gobi, una delle zone più famose ed esotiche del mondo. Il Gobi occupa circa un terzo della Mongolia ed è costituito da dune di sabbia e catene montuose secche.  Il Gobi è sorprendentemente pieno di fauna selvatica come gazzelle bianche e nere, asini selvatici o "hulan" in mongolo, cammello selvatico o "havtgai", antilopi, stambecchi e pecore, le più grandi pecore selvagge del pianeta. Gobi Nomad Lodge. Pranzo. Pomeriggio escursione alla Yol Valley, o delle Aquile, famosa per i suoi ghiacciai e canyos. Yol Valley, situata alla fine della catena dei Monti Altai, si potranno incontrare diversi animali selvatici: cammelli,  pecore di montagna Argal, aquile reali, stambecchi, condor, e avvoltoi.Possibilità di effettuare escursione a dorso di cammello.  Cena e pernottamento al campo.

Khongor

Khongor

4° giorno 2 Luglio GOBI - KHONGOR

Prima colazione. Partenza per Khongor e le dune di sabbia più grandi della Mongolia. Queste dune si trovano nel Parco Nazionale del Gobi Gurvan Saikhan. Paesaggi incredibili si susseguono: ampie pianure, formazioni rocciose e steppa.  Sistemazione e pernottamento al campo tendato Gobi Erdene . Pranzo. Nel pomeriggio ci si porta ai piedi delle dune, vicino il fiume Khongor. Sosta lungo in tragitto presso una famiglia nomade. Rientro al campo tendato e cena.

Khongor

Khongor

5° giorno 3 Luglio KHONGOR

Prima colazione. Intera giornata esplorando le dune di sabbia e possibilità di una cavalcata a cammello. Rientro al campo per il pranzo e pomeriggio libero per relax e per godersi il silenzio e la tranquillità nella splendida cornice del deserto dei Gobi. Cena e pernottamento.

Bayanzag

Bayanzag

6° giorno 4 Luglio KHONGOR – BAYANZAG (Km 180)

Prima colazione. Partenza per Bayanzag, che si trova a 20 chilometri da Bulgan soum, dove 70 milioni di anni fa sono stati scoperti molti reperti paleontologici. Il posto è noto come Flaming Cliffs così chiamato da Roy Chapman Andrews esploratore americano che aveva visitato la Mongolia nel 1922. Pomeriggio, escursione alle “flaming cliffs” meglio conosciute come le “cime fiammanti”: una imponente scogliera di colore rosso anche  nota come “il deserto dei dinosauri” per i reperti fossili rivenuti in questa  zona.  Sistemazione al campo tendato Gobi Nomad Lodge Cena e pernottamento.

Bayanzag

Bayanzag

7° giorno 5 Luglio BAYANZAG - GOBI ( KHAVTSGAIT PETROGLYPHS)-BAYANZAG                                         

Prima colazione. Partenza per la visita del sito Khavtsgait Petroglyphs. Si ammirano meravigliose incisioni rupestri sulle rocce che  rappresentano scene domestiche,animali e scene di caccia. Si visiterà una famiglia di pastori nelle vicinanze per il loro stile di vita quotidiana. Rientro al lodge. Pranzo e cena inclusi. Pernottamento.

Ongii

Ongii

8° giorno 6 Luglio BAYANZAG - ONGII

Prima colazione. Partenza per la provincia del sud del Deserto del Gobi. Sistemazione al campo tendato Ongiin Nuuts. Pranzo.Pomeriggio visita delle rovine del Monastero Ongi, il più grande sito buddista nel Gobi. Durante la repressione politica del 1930 i templi sono stati distrutti e molti lama furono giustiziati e imprigionati. Il monastero è stato ricostruito. Cena al campo e pernottamento.

Karakorum

Karakorum

9° giorno 7 Luglio ONGII - KARAKORUM

Prima colazione. Partenza per Karakorum, meglio conosciuto come Kharahhorin.

Pranzo al sacco durante il lungo trasferimento.  Arrivo nel pomeriggio e sistemazione al campo tendato Khan Taij.  Pranzo. Pomeriggio visita del monastero Erdene-Zuu.  Il monastero fu costruito sui resti dell'antica capitale mongola . Karakorum fu fondata da Gengis Khan nel 1220, era situata sulla riva destra del fiume Orkhon e sulle pendici nord-orientali del Khangai; non era solo la capitale del vasto impero mongolo, ma l'epicentro del commercio lungo la Via della Seta.

Kublai Khan trasferì la capitale dell'impero mongolo in Cina, che istituisce la dinastia Yuan. Nel 1379 gran parte della città è rasa al suolo durante un attacco dell'esercito inviato dalla dinastia Ming.

Erdene Zuu è stato costruito da Avtai Sain Khan sulle rovine della città mongola nel 1586 (Patrimonio Mondiale dell'Umanità).  Cena e pernottamento.

Festival del Naadam

Festival del Naadam

10° giorno 8 Luglio KARAKORUM – NAADAM FESTIVAL

Pensione completa.  Si assiste alla festa annuale del Naadam. Si assiste alle attività. I contendenti si sfidano in gare di forza e virilità:  lotta, tiro con l’arco,  corse di cavalli. Anche i bambini si cimentano con i loro cavalli. Il Naadam, oltre ad essere un evento culturale, è lo spettacolo dell’indentità culturale mongola. 

Ulaanbaatar

Ulaanbaatar

11° giorno 9 Luglio KARAKORUM – ULAANBAATAR (km 360- circa 5 ore)

Prima colazione. Rientro ad Ulanbaatar. Sistemazione all’hotel Ramada (4 stelle centrale) o similare. Pranzo. Pomeriggio visita del Palazzo d’Inverno,  ora Museo, ex residenza dell'ultimo teocrate Bodg Jabzan Damba Khutagt VII. Il museo contiene una serie di opere d'arte buddista e la collezione privata di Bogd Khan, composta da doni di governatori e re, arrivati da ogni parte del mondo. Cena e pernottamento.

Italia

Italia

12° giorno 10 Luglio  ULAANBATAR – ITALIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea per l’Italia. 

Richiedi informazioni
A partire da 3450 €

Lo trovi anche in