Corsica, l'Ile de Beauté, tra storia e natura

Durata 7 giorni

CORSICA

l'Île de Beauté, fra storia e natura

26 aprile/2 maggio 2018 – 7 giorni

nave e pullman

 

Speciale ArteViaggi

 

Isola bella in modo dolce e aspro, selvaggio e accogliente. La costa rocciosa, le piccole spiagge, l’aspra montagna con fiumi impetuosi e fitte foreste … Per estensione la quarta isola del Mediterraneo (dopo Sicilia, Sardegna e Cipro), separata dalla Sardegna dal breve tratto delle Bocche di Bonifacio, emerge dal mare come una catena di aspre montagne. 1200 km di coste, dei quali solo 300 sono costituiti da spiagge … Stretti tra le montagne e il mare, i villaggi costieri come Calvi, Bonifacio, Porto Vecchio e Propriano, sono graziosi e pieni di fascino..  Un terzo del territorio dell’isola é inserito nel  Parco naturale regionale della Corsica, a tutela e  conservazione del paesaggio e di numerose specie animali e vegetali, alcune delle quali rare e peculiari della Corsica.Appartenente politicamente alla Francia, ma geograficamente alla penisola italiana. La sua storia: Liguri, Fenici, Greci, Etruschi, Romani, Vandali, Bizantini, Pisani, Aragonesi, Genovesi e, per ultimo, i Francesi  hanno dominato e governato in Corsica durante il trascorrere di oltre due millenni. Con il trattato di Versailles del 1768, l'isola fu ceduta in pegno per debiti a Luigi XV dalla Repubblica di Genova. Sempre alto fu il desiderio di autonomia e indipendenza degli isolani, desiderio che ebbe l’espressione più alta durante il breve periodo della Repubblica Corsa di Pasquale Paoli (1755/1769).



Condizioni di viaggio

Quota di partecipazione individuale:

- minimo 15 persone paganti                                                                € 1635,00.=

- minimo 20 persone paganti                                                                € 1390,00.=

- minimo 25 persone paganti                                                                € 1310,00.=

 

 

Supplemento camera singola                                                             € 260,00.=

 

Assicurazione  contro penale annullamento                                         €   70,00.=

(Facoltativa; no malattie pregresse; franchigia 15%) 

DA RICHIEDERE E PAGARE AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE

 

 

 

 

 

La quota comprende:

-          traghetti andata/ritorno Livorno/Bastia/Livorno

-          pullman per trasferimenti,  visite ed escursioni

-          sistemazione in alberghi 3***,  camere a due letti con servizi privati

-          trattamento di mezza pensione con prima colazione a buffet

-          guida locale in lingua italiana per tutto l’itinerario

-          accompagnatore tecnico Arteviaggi

-          ingressi: Palazzo Fesch e Casa Bonaparte ad Ajaccio, Museo della Corsica a Corte

-          trenini cittadini per le visite di Corte e Bonifacio

-          navigazioni alla Riserva di Scandola ed alle Isole Sanguinarie

-          assicurazione medico sanitaria e furto bagaglio

 

La quota non comprende:

i pranzi, le bevande alle cene, eventuali ulteriori ingressi a pagamento, mance, facchinaggio, extra personali, facoltativi,  quanto non espressamente indicato.

 

 

 

PASSAPORTO INDIVIDUALE o CARTA D’DENTITA’ VALIDA PER L’ESTERO (NO RINNOVO CON TIMBRO) PER OPPORTUNITA’ O NECESSITA’ L’ORDINE DELLE VISITE PUO’ ESSERE MODIFICATO NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 25 PERSONE ACCONTO ALL’ATTO DELLA PRENOTAZIONE: €URO    450 ,00.= SALDO ENTRO 25 MARZO 2018

Itinerario di viaggio

7 Tappe
Bastia

Bastia

1° giorno 26 aprile giovedì - ….. da  Bologna a Livorno alla Corsica

Ritrovo dei sigg.ri partecipanti a Bologna, stazione autolinee, piazzale interno, pensilina 25, e partenza alle ore 10,00 via autostrada Firenze/Pisa.Arrivo al porto di Livorno, imbarco e navigazione. Si salpa alle ore 14,00 e si arriva alle 18 a  Bastia,  principale porto dell’isola, d’impronta ligure e centro commerciale ed industriale, capoluogo di dipartimento Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

Cap Corse

Cap Corse

2° giorno 27 aprile venerdì –   Cap Corse

Dopo la  prima colazione, partenza per i centri di  Erbalunga, Santa Severa, Macinaggio….. insomma il famoso “dito” della Corsica. Cap Corse, uno dei luoghi più suggestivi dell’isola, Centuri , Pino (villaggio con antiche torri di guardia), Nonza (villaggio aggrappato ad un roccione strapiombante sul mare con una magnifica spiaggia) Sant-Florent (con la cattedrale del Nebbio, magnifico edificio romanico-pisano). Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Calvi, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

Porto e Calanchi di Piana

Porto e Calanchi di Piana

3° giorno 28 aprile sabato  – Porto e Calanchi di Piana

Calvi, prima colazione cena e pernottamento in albergo. Pranzo libero.

Intera giornata in visita alla splendida costa occidentale dell’isola fino  Porto, incantevole località balneare dell’omonimo golfo tra foltissima vegetazione e rocce rosse. La strada offre suggestivi scorci grazie a belle insenature quali quella del Golfo della Revellata, facendosi però di tanto in tanto stretta e tortuosa. Poi ai Calanchi di Piana che offrono nuovi e stupendi panorami grazie alle rocce granitiche, che con il gioco delle luci e delle ombre variano sempre il loro colore base (rosso ocra) e vengono modellate e rimodellate continuamente grazie all'erosione del vento e del mare. Nel ritorno, sosta al Colle della Croce punto panoramico dal quale si gode una vista indimenticabile.

 

Calvi ed Ile Rousse

Calvi ed Ile Rousse

4° giorno 29 aprile domenica  –  Calvi ed Ile Rousse

Calvi, prima colazione cena e pernottamento in albergo. Pranzo libero

Il mattino escursione a  Calvi, con l’antica Cittadella genovese che, con la sua mole, domina la marina ed il centro moderno. La Cittadella risale al XII sec ed offre spettacolari scorci sia sulle spiagge sottostanti che sull'entroterra nel quale spiccano cime di quasi 3.000 metri. Importanti il palazzo dei Governatori e la chiesa di St-Jean-Baptiste.

Escursione in battello alla Riserva di Scandola (Patrimoni dell'umanità dell'Unesco) perla preziosa della Corsica.  Creata in 1975, questa riserva naturale protegge 900 ettari terrestri e 1000 ettari marini. L’origine vulcanica e l’erosione causata dall’acqua e dal vento offrono paesaggi mozzafiato, caratterizzati da falesie scoscese, insolite conformazioni rocciose rosse e calette completamente incontaminate.Il litorale è praticamente impossibile da raggiungere a piedi in quanto ad appena una distanza di 3 km nell’entroterra le montagne raggiungono già i 1000 metri di altitudine

Il pomeriggio escursione ad Île Rousse, bella località climatica e balneare di notevole importanza, in bella posizione sulla costa settentrionale dell’isola. Fondata nel 1785 per fornire alla Balagna un porto alternativo alle piazzeforti genovesi di Calvi ed Algajola, deve il suo nome all’antistante Île de la Pietra, isolotto roccioso con sfumature rossastre.

Il Parco Nazionale

Il Parco Nazionale

5° giorno  30 aprile  lunedì  - LE MONTAGNE… IL PARCO NATURALE… CORTE

Dopo la prima colazione si entra nell’interno dell’isola e del Parc Naturel de la Corse e si sale a Ponte Leccia, giungendo poi a Corte situata al centro dell’isola tra severe montagne; fu la capitale della libera repubblica di Corsica, anch’essa formata da città alta e da città bassa. Visita della cittadina con piccolo treno e pranzo libero. Si prosegue poi per Venaco con la Pieve di San Giovanni. Venaco con la Pieve di San Giovanni e Vivario, fra rocce e foreste, e Dopo aver sperato il  Colle di Vizzavona (punto culminante - mt. 1161 s.l.m.) si scende verso  Ajaccio, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

Ajaccio e Isole Sanguinarie

Ajaccio e Isole Sanguinarie

6° giorno 1 maggio martedì  – AJACCIO/ISOLE SANGUINARIE

Ajaccio, prima colazione cena e pernottamento in albergo. Pranzo libero.

Il mattino visita con guida di Ajaccio città natale di Napoleone e capoluogo di regione adagiato ai piedi di verdi colline che lo recingono ad anfiteatro: città vecchia, museo e casa di Napoleone, Chapelle Imperiale, Museo di Belle Arti all’interno del Palazzo Fesch.

Il pomeriggio piccola crociera alle Isole Sanguinarie che, come il prolungamento della punta del Pirata, all’entrata del golfo di Ajaccio, appaiono come l’ultimo bastione di protezione. Caratteristiche per il loro aspetto austero e ostile, le Isole Sanguinarie sono diventate un’oasi di pace per molte specie di uccelli marini e riserva per una flora ricca di specie rare ed endemiche. Si sbarca sulla Grande Sanguinaria per una passeggiata gradevole, un po’ accidentata, impressione rafforzata dal colore rosso delle rocce. Dalla punta dell’isola, una incomparabile vista sul golfo di Ajaccio.

Italia

Italia

7° giorno 2 maggio mercoledì – … a BASTIA… poi Livorno e rientro a Bologna

Dopo la prima colazione si risale la cosa orientale dell’isola (Portovecchio, Solenzara, Ghisonaccia) per raggiungere  Bastia,. Tempo a disposizione per breve visita (stretti vicoli del vecchio porto, cittadella Terranova,  Chiesa di Saint Jean Baptiste) fino al momento dell’imbarco previsto alle ore 13.00 Si salpa alle ore 14,00 e sbarco a Livorno alle ore 18,00.  Rientro a Bologna in pullman.

Richiedi informazioni
A partire da 1635 €

Lo trovi anche in