Incanto di fine estate sul Lago Maggiore

Durata 3 giorni

Incanto di fine estate sul

LAGO MAGGIORE

21 / 23 settembre  -  tre giorni -  pullman

 

Speciale ArteViaggi



Condizioni di viaggio

Quota di partecipazione individuale:                                 

minimo 25 persone paganti                                                               €  510,00.=

minimo 20 persone paganti                                                               €  560,00.=

minimo 15 persone paganti                                                               €  630,00.=

 

SUPPLENTO CAMERA SINGOLA:                                                   €  100,00.=

 

Assicurazione  contro penale annullamento                                      €    40,00.=

(Facoltativa; no malattie pregresse; franchigia 10%) 

DA RICHIEDERE E PAGARE AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE

 

 

La quota comprende:

         Viaggio in pullman gran turismo, pedaggi e parcheggi          Sistemazione in albergo  ASTORIA – Stresa – 4**** - www.hotelastoriastresa.it/          camere a due letti con servizi privati          trattamento di mezza pensione con prima colazione a buffet          pranzo in ristorante Isola dei Pescatori il secondo giorno          bevande ai pasti (1/4 vino, ½ minerale, caffé)          navigazione per le Isole di Brissago e le Isole Borromee          ingressi a: Parco Botanico Isola Grande di Brissago , Rocca di Angera, Isola Madre, Isola Bella, Villa Pallavino.          guide locali per tutte le visite in programma          accompagnatore tecnico ARTEVIAGGI           assicurazione medico sanitaria e furto bagagli

 

La quota non comprende:

         mance, extra personali, pranzi 1° e 3° giorno, facoltativi, eventuali ulteriori ingressi a pagamento, quanto non espressamente indicato.

 

             NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 25 PERSONE. ACCONTO ALLA PRENOTAZIONE €URO 150,00.= SALDO ENTRO IL 20 AGOSTO POSTO IN PULLMAN ASSEGNATO SECONDO L’ORDINE DI PRENOTAZIONE LE PRENOTAZIONI SI RICEVONO FINO AD ESAURIMENTO POSTI PER OPPORTUNITA’ O NECESSITA’, L’ORDINE DELLE VISITE PUO’ ESSERE MODIFICATO I MENU DEI PASTI INCLUSI SONO CONCORDATI E FISSI; EVENTUALI INTOLLERANZE ALIMENTARI SONO DA COMUNICARE AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE COPIA DELLA POLIZZA ASSICURATIVA È DISPONIBILE IN AGENZIA

Itinerario di viaggio

3 Tappe
Lago Maggiore

Lago Maggiore

1° giorno 21 settembre, venerdì – Locarno – Isole di Brissago

Ritrovo dei sigg.ri partecipanti a Bologna, stazione autolinee, piazzale interno, pensilina 25 alle ore 7,00; successivo carico in viale Gandhi, di fronte alla Certosa, fermata Atc Certosa Chiesa, direzione periferia; ulteriori carichi ai caselli autostradali di Modena Nord, Reggio Emilia e Parma. A1, A8, A9,  confine Italia/Svizzera,  Canton Ticino.

Si prosegue poi per Locarno, di fatto una città italiana in territorio svizzero, in bella posizione presso l’estremità settentrionale del lago. La Piazza Grande è il cuore della città, con i suoi portici armoniosi in stile lombardo che si susseguono per 700 metri e ospitano numerosi commerci e ristoranti. Antichi palazzi si affacciano su questo salotto cittadino, che si anima in modo particolare d'estate, in occasione della rassegna musicale Moon & Stars e del Festival Internazionale del Film. La Piazza Grande è il punto di partenza per visitare i luoghi più significativi del centro storico, come il Castello Visconteo le numerose chiese della Città Vecchia, il lungolago e l'importante chiesa romanica del XII sec. di San Vittore a Muralto, la cui cripta a tre navate su colonne con capitelli figurati è considerata uno dei più interessanti monumenti del Cantone. Pranzo libero.

Proseguimento per  Ascona, antico villaggio di pescatori in una insenatura della sponda nord del lago, che si è trasformato in una capitale del turismo ticinese.  

Breve tempo libero, ed imbarco per uno degli angoli senza dubbio più magici del Lago Maggiore, costituito dalle Isole di Brissago, un piccolo paradiso subtropicale che si raggiungono con una breve navigazione. Grazie alla loro posizione le isole godono di un clima particolarmente dolce, che ha favorito lo sviluppo di una vegetazione molto particolare, composta da alberi rari e maestosi, arbusti e felci rigogliose, fiori profumati che richiamano atmosfere incantate. Sono oltre 1600 le specie di piante coltivate nel parco, provenienti dall’area mediterranea, dall’Asia, dall’Africa, dalle Americhe e dall’Oceania.Si visita l'Isola Grande, chiamata “di San Pancrazio”.

Tornati sulla terraferma, si percorre la strada costiera sulla sponda occidentale del Lago Maggiore, per giungere a  Stresa, località più importante e più nota del Lago elegante stazione climatica di antica fama internazionale. Sistemazione in albergo,  cena e pernottamento.

Lago Maggiore

Lago Maggiore

2° giorno 22 settembre, sabato  - Stresa e le Isole Borromee

Stresa, prima colazione, cena e pernottamento in albergo.  Pranzo in ristorante sull’Isola dei Pescatori.

Intera giornata in escursione alle Isole Borromee con motoscafo privato: Isola Madre, (la più vasta e suggestiva, con il settecentesco palazzo Borromeo, circondato dallo splendido Giardino Botanico, ricco di piante rare e fiori esotici), Isola dei Pescatori (quasi interamente occupata da un villaggio di pescatori di notevole interesse ambientale) Isola Bella (la più celebrata delle isole, occupata quasi interamente dal grandioso Palazzo Borromeo, all’interno sontuoso e riccamente ornato; il giardino è sistemato all’italiana su dieci terrazze digradanti a gradinate sul lago con piante rare ed esotiche).

Rientro

Rientro

3° giorno 23 settembre, domenica – Villa Pallavicino - Rocca di Angera

Stresa, prima colazione in albergo e pranzo libero. Il mattino in trenino si entra nel bel  Parco di Villa Pallavicino che si sviluppa su un'area di circa 200.000 mq in cui si alternano viali fioriti, prati, grandi alberi secolari e un meraviglioso giardino botanico. La presenza in ampi spazi naturali di numerose specie di mammiferi e uccelli esotici tra cui daini, canguri, zebre, fenicotteri, lama, pappagalli e pavoni, rendono il Parco Pallavicino un luogo unico ed affascinante.

Il Parco si sviluppa su un'area di circa 18 ettari dove si alternano viali fioriti, prati, grandi alberi secolari e un incantevole giardino d’estate. Nacque come dimora privata nel 1855, quando fu acquisita da Ruggero Bonghi, statista e letterato. Nel 1862 passò alla famiglia nobile genovese Pallavicino che ampliò la tenuta, trasformandola in una villa ottocentesca di stile neoclassico, e nel 1956 i Pallavicino decisero di trasformare il giardino in museo faunistico aperto al pubblico. Da luglio 2017 il Parco Pallavicino è entrato a far parte del circuito turistico Borromeo.

Lasciata Stresa,  soste ad Arona, per una rapida occhiata alla curiosità costituita dal San Carlone, colossale statua di rame di San Carlo Borromeo,  e ad Angera per  la visita alla grandiosa Rocca dominante il lago. Si visitano vari ambienti e la vasta sala della Giustizia ornata di preziosi affreschi trecenteschi dei maestri lombardi. La rocca è anche sede del Museo della Bambola con oltre duecento esemplari della collezione Borromeo.

Partenza per il rientro a Bologna via A8 ed A1.

Richiedi informazioni
A partire da 510 €

Lo trovi anche in