I monasteri della Serbia

Durata 5 giorni

i monasteri della Serbia

 

Esclusiva Viaggi dell’Elefante

5 giorni

Viaggio di gruppo minimo 4 persone, ogni mercoledì

 

La costruzione di numerosi monasteri in Serbia, spesso circondati da verdi foreste e avvolti nel silenzio, è strettamente connessa alla formazione dello stato serbo, basato sulla tradizione del monachesimo e della spiritualità. La maggior parte dei Monasteri Serbi fu costruita nel periodo medievale quando tutta la cultura europea si sviluppò sotto la protezione della chiesa. Edificati come luoghi di culto e pellegrinaggio, i monasteri sono diventati punti di riferimento a livello nazionale e fucina di crescita culturale ed educativa. Capolavori d’arte ed architettura, i monasteri serbi rappresentano una parte considerevole del patrimonio culturale europeo dell’epoca medievale. Oggi in Serbia si trovano più di duecento monasteri, tra questi i monasteri Stari Ras con Sopocani, Studenica e i monasteri medievali serbi in Kosovo e Metohija*, Decani, Gracanica, Patriarcato di Pec e Bogorodica Ljeviška sono stati dichiarati Patrimonio Culturale Mondiale dall’UNESCO. Considerando il gran numero di monasteri serbi e la loro eterogeneità stilistica, vi proponiamo alcuni percorsi attraverso i quali vi sarà possibile scoprire questi meravigliosi monumenti.

 

*Sulla base della Risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, il Kosovo e la Metohija sono attualmente sotto l’amministrazione dell’UNMIK (United Nations Interim Administration Mission in Kosovo).

 

In caso si partisse in più persone, saranno riservate delle quote speciali (vedi condizioni di viaggio)



Condizioni di viaggio

Quote individuali a partire da:

Quota minimo 4 passeggeri:                       €  875/ per persona Quota minimo 6 passeggeri:                       €  735/ per persona Quota minimo 8 passeggeri:                       €  670/ per persona

 

Supplemento in singola:

Quota:                                                                 € 130  / per persona

 

Protezione Elefante  (annullamento)

Costo del viaggio

Premio

€   1001 - 2000

€   80

 

Per informazioni dettagliate sulle penali e sulla protezione Elefante, prego andare sul nostro sito nella sessione:

Documenti utili: CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO - ASSICURAZIONE - PROTEZIONE ELEFANTE

 

 

La quota comprende:

volo Alitalia/ Air Serbia, a/r in classe economica: Italia/ Belgrado/Italia 4 notti negli hotel indicati o similari con la prima colazione tassa di soggiorno tutti i trasferimenti come dal programma guida locale in Italiano per tutto il programma tutti gli ingressi come dal programma

 

 

La quota non comprende:

Tasse aeroportuali:                                        a partire da € 90 / per persona Quota iscrizione:                                             € 70 / per persona Mance, facchinaggio e spese di carattere personale

 

NOTE IMPORTANTI:

Le suddette quote possono variare in base alla reale disponibilità aerea e alberghiera al momento della prenotazione. 

Itinerario di viaggio

5 Tappe
Kraljevo

Kraljevo

GIORNO 1: ITALIA – BELGRADO – KRALJEVO

Partenza con volo di linea per Belgrado. Arrivo all’aeroporto di Belgrado, “Nikola Tesla”, incontro con la guida locale in Italiano e partenza verso il monastero di Manasija, sosta per il pranzo libero presso il complesso Moravski Konaci. Dopo pranzo visita del monastero, luogo dedicato a Santa Trinità ed è uno dei monumenti più importanti e significanti della cultura medievale della Serbia, appartiene alla cosiddetta "Scuola di Morava", famosa per le proprie traduzioni e le copie di antichi manoscritti sia slavi, sia latini, sia greci. È stato fondato dal despota serbo Stefan Lazarevic fra il 1407 ed il 1418, il monastero è entrato nella lista provvisoria dell’UNESCO nel 2010. Proprio a Manasija, lo stesso despota Stefan scrisse “Slovo ljubve” (lettera d’amore), tra le poesie più celebri della storia della letteratura serba. Fine visita, partenza per Kraljevo con una sosta breve per la visita del monastero di Zica, che era il centro politico e ideologico di maggior rilievo in quanto sede del primo arcivescovato autonomo serbo e la chiesa in cui venivano incoronati i re serbi. Trasferimento in hotel Turist Kraljevo, check in e pernottamento all’hotel Turist 4* o similare.

Novi Pazar

Novi Pazar

GIORNO 2: KRALJEVO – NOVI PAZAR

Prima colazione in hotel e partenza per Novi Pazar. Nella valle del fiume Ibar, che si estende tra le città di Kraljevo e Novi Pazar, si trova un gruppo di monasteri costruiti tra il XII e il XIII secolo, al tempo della formazione dello Stato Serbo con capitale a Ras. I monasteri furono edificati dai primi sovrani della dinastia Nemanjić che ne stabilirono il carattere ereditario dando vita ad una tradizione stilistica che si è impreziosita nei secoli. Questi monumenti si caratterizzano per uno stile originale che è stato creato unendo elementi dell’arte romanica e bizantina. Visita dei monasteri di Gradac e Studenica (UNESCO), la chiesa di SS. Apostoli Pietro e Paolo del XIV secolo (UNESCO), il monastero di Sopocani (UNESCO). Pranzo libero in ristorante nelle vicinanze della città reale di Ras in un magnifico ambiente naturale circondato dalle montagne e il fiume che scorre accanto. Proseguimento per Novi Pazar, arrivo in hotel, check in e pernottamento all’hotel Resort Emrovic Raj 4* o similare.

Novi Pazar

Novi Pazar

GIORNO 3: NOVI PAZAR – PATRIARCATO DI PEC/ MONASTERO DI DECAN - NOVI PAZAR **

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera dedicata alla visita del Patriarcato di Pec e il monastero di Decan. Sul territorio di Kosovo e Metohija ci sono numerosi monasteri medievali, che sono stati costruiti per la maggior parte nel XIV secolo, quando quest’area geografica era il cuore della Serbia medievale, con capitale a Prizren. In Kosovo, lo stato serbo ha raggiunto il momento di maggior splendore subendo l’influenza diretta dell’Impero Bizantino. Re Milutin fece costruire più di 40 monasteri realizzati dai migliori architetti e decorati dai migliori artisti bizantini. Il Patriarcato di Pec è stato la sede spirituale del paese, ma anche il luogo in cui lo stato serbo ha raggiunto il suo culmine in seguito all’incoronazione dell’imperatore Stefan Dusan. ll patriarcato di Pec comprende quattro chiese, costruite una accanto all’altra, che oggi formano un complesso unico. I monasteri di Kosovo e Metohija erano importanti centri di cultura ed istruzione in cui sono stati tradotti e trascritti numerosi libri, sedi di scuole e grandi biblioteche. Il monastero di Decan fu riccamente decorato con icone e affreschi da esperti e artisti imperiali. Fine visita, rientro a Novi Pazar. Pernottamento all’hotel Resort Emrovic Raj o similare.

** Il monastero del Patriarcato di Pec è iscritto nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale dell’UNESCO tra i “Monumenti Medievali in Kosovo (Serbia)”. Dal 2006 fa parte anche della Lista del Patrimonio Mondiale in pericolo a causa delle condizioni instabili nell’AP Kosovo e Metohija, attualmente sotto l’amministrazione dell’UMNIK. La visita al monastero è possibile solamente con l’accompagnamento delle forze dell’ordine.

Belgrado

Belgrado

GIORNO 4: NOVI PAZAR – BELGRADO

Dopo la prima colazione, partenza per Belgrado.  Nella pittoresca gola del fiume Morava, sui ripidi pendii di Ovcar e del monte Kablar, si trova una singolare comunità di monasteri conosciuta come Sacro monte serbo, costruiti tra il XIV e il XV secolo, negli anni burrascosi in cui l’Impero turco governava sul territorio di Serbia. Fuggendo all’invasione dei turchi, i monaci serbi trovarono rifugio in questa gola impraticabile dove vennero costruiti decine di monasteri che per secoli hanno custodito la spiritualità ortodossa e il patriottismo serbo. I monasteri Blagovestenje, Vavedenje, Vaznesenje e Ilinje, benché praticamente inaccessibili sono oggi collegati da un’arteria stradale; l’unico monastero a essere ancora isolato e il Jovanje, al quale si arriva solo in barca attraversando il fiume. Visita dei due monasteri situati nella gola di Ovcar-Kablar. Proseguimento per Belgrado, arrivo, check in e pernottamento all’hotel Metropol Palace 5* o similare.

Italia

Italia

GIORNO 5: BELGRADO – FRUSKA GORA – ITALIA

Dopo la prima colazione, partenza per Fruska Gora, noto per la sua incantevole natura e le uve nobili con cui viene prodotto un ottimo vino, ma soprattutto per i grandi monasteri. I diciassette monasteri di Fruska Gora furono costruiti nel tardo Medioevo, quando, conseguentemente alle invasioni turche, il centro spirituale e culturale della Serbia fu trasferito verso nord nei territori che appartenevano all’impero Austroungarico. Dopo la grande migrazione dei serbi nel 1690, fu fondata la “Karlovacka mitropolija” (Metropoli di Karlovac), la città divenne il centro politico dei serbi in esilio. La famiglia Brankovic edificava i monasteri, con l’intenzione di far rivivere l’età d’oro, l’epoca della famiglia Nemanjic. Nei monasteri di Krusedol, Vrdnik o Novo Hopovo sono visibili le tracce di una grande rinascita culturale e artistica dei Serbi, sotto l’influenza culturale dell’Europa occidentale. Fruska Gora è la culla dello stile barocco serbo, delle prime stamperie e opere grafiche serbe. I monasteri, luoghi di cultura e di alfabetizzazione, furono luogo d’incontro e ispirazioni per i maggiori scrittori della storia della letteratura serba. Visita dei 2 monasteri. Trasferimento all’aeroporto di Belgrado, “Nikola Tesla” e partenza per Italia.

Richiedi informazioni
A partire da 875 €

Lo trovi anche in


Cultura

Tipologia