Uzbekistan: festival della seta e delle spezie

Durata 8 giorni

UZBEKISTAN festival della seta e delle spezie

PARTENZA 21 maggio

8 giorni/6 notti

Partenza garantita minimo 2 passeggeri

 

In Uzbekistan dal 14° al 18° secolo, sotto l’impulso di dinastie locali, khan ed emiri turcomanni costruirono città-mercato fastose, bellissime come Samarcanda, Bhukara e Khiva. Questo viaggio vi darà la possibilità di godere dell’atmosfera del Festival della Seta e delle spezie in programma a Bukhara il 25 maggio.

Partenze da Roma con voli diretti Uzbekistan Airways.



Condizioni di viaggio

Hotels considerati:

Tashkent - Miran International 4*sup

Khiva - Asia Khiva 4*

Bukhara - Asia Bukhara 4* o Omar Khayam

Samarkand - Grand Samarkand superior 4* o Registon Plaza 4*

 

Nota importante relativa alle sistemazioni alberghiere:

Gli alberghi in generale non corrispondono alla classificazione internazionale, per questo tour abbiamo scelto hotels tra i migliori disponibili. Si tenga presente che queste non sono in alcun modo da considerarsi sistemazioni lussuose, spesso non hanno l’acqua di cortesia in camera e il phon. Hanno in alcuni casi la moquette e non sono molto illuminate.

 

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

minimo 2 partecipanti

voli Uzbekistan Airways da Roma, quote per persona in camera doppia

                                                                                                                                                                                                            

quota per persona in camera doppia                                     Euro 1.995,00

 

Altre spese:

supplemento singola €  400,00

Tasse aeroportuali a partire da € 70,00

Mance: considerare € 40,00 da consegnare all’arrivo

Contributo gestione pratiche assicurative: http://www.viaggidellelefante.it/doc/Protezione_Elefante.pdf

Quota iscrizione: Euro 70,00

 

*possibilità di avvicinamento da altri aeroporti Italiani collegati con AZ* supplemento a partire da €130,00 per persona

 

Le quote comprendono:

Biglietto aereo in classe economica a tariffa speciale valida Uzbekistan Airways; biglietto aereo in classe economica per la tratta Tashkent-Urgench; sistemazione in alberghi come da specifica o similari con trattamento di prima colazione; pensione completa inclusa 1 bottiglietta d’acqua a persona al giorno; trasporti in veicoli con aria condizionata; assistenza di guida-accompagnatore locale parlante italiano.

 

Le quote non comprendono:

pranzi; le mance obbligatorie € 40,00; le tasse aeroportuali; quota d’iscrizione, protezione Elefante; le bevande non menzionate; le spese di carattere personale, tutto quanto non specificato alla precedente voce.

 

Visto d'ingresso: Dal 1 febbraio 2019 entra in vigore per 45 Paesi, tra i quali l’Italia, l'esenzione del visto di ingresso.
Il regime senza visto si applica ai cittadini italiani titolari di qualunque tipologia di passaporto (diplomatico, di servizio, ordinario) per un soggiorno fino a 30 giorni sul territorio della Repubblica dell'Uzbekistan, indipendentemente dallo scopo del viaggio. Per entrare in Uzbekistan i cittadini italiani devono essere muniti del passaporto con di validità residua di non meno di tre mesi alla data di ingresso nel Paese.


Itinerario di viaggio


Partenza

Partenza

1° giorno, 21 maggio                     Italia – Tashkent

Partenza con volo di linea Uzbekistan Airways diretto. Notte in volo.

Tashkent

Tashkent

2° giorno, 22 maggio                     Tashkent                        

Arrivo alle ore 07.45. Accoglienza in aeroporto, e inizio delle visite della città: quartieri moderni con Piazza dell’Indipendenza, la piazza del Teatro Navoi e la Piazza di Tamerlano. Pranzo in ristorante. Proseguimento con le visite delle madrasa Barak-khan, della moschea Khasrat-Imam e il mausoleo Kaffal Sciasci, tomba del filosofo dell’islam che visse dal 904 al 979. Passeggiata nel bazar e giro in metropolitana. Cena in ristorante tipico, rientro in hotel e pernottamento.

Khiva

Khiva

3° giorno, 23 maggio                     Tashkent – Urgench – Khiva

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per Urgench (ore 07.15 – 08.55). Una volta giunti a Urgench ci trasferiremo a Khiva, città perfettamente conservata, situata sulla Via della Seta.  Secondo il mito fu Sem, figlio di Noè a fondare la città, che già nota i tempi della Via della Seta, divenne capitale di un piccolo regno nel 1592. Molti i siti di grande interesse artistico e archeologico, basti pensare che l’Ichon-Qala fu il primo sito uzbeko ad essere inscritto tra i Patrimoni dell’Umanità nel 1991.Intera giornata di visita di Khiva, si ammireranno: la Fortezza Kunia-Ark, il Minareto Kok-minor, la madrasa Mukhammad Amin-khan e la moschea Djumala, la cui struttura deriva dalla vecchia moschea araba, caratterizzata dalle sue 213 colonne di legno che sorreggono il tetto, alte ognuna 3,15 m. Trasferimento in hotel per il check-in, breve tempo a disposizione. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Mausoleo di Pakhlavan Mahmoud, la madrasa e il minareto Islam-Khodja, le madrase Kutiimurad-inak e Allakuli-khan, il caravanserraglio e il palazzo del khan Tash-khauli. Cocktail al tramonto e passeggiata serale nella cittadella. Cena in ristorante.  

Bukhara

Bukhara

4° giorno, 24 maggio                    Khiva – Bukhara

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e volo per Bukhara. Il pomeriggio inizio delle visite di della città.

Attenzione: il volo interno Urgench – Bukhara è su richiesta, poiché spesso viene cancellato dalla compagnia. In alternativa il trasferimento sarà fatto via terra, attraverso il deserto rosso “Kyzyl Kum”, percorrendo circa 450 km. Sosta per il pranzo al sacco, lungo la riva del fiume Amu-Daria, il più importante corso d’acqua dell’Asia Centrale. Arrivo nel tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel. Passeggiata serale nelle vie del centro di Bukhara. Cena con spettacolo in ristorante.

*la strada che collega Khiva e Bukhara è in lavorazione, quindi si presenta piena di buche e il trasferimento è molto faticoso (circa 8 ore).

Apertura Festival

Apertura Festival

5° giorno, 25 maggio                     Bukhara (cerimonia di apertura del festival)

Dopo la colazione, si parteciperà alla cerimonia di apertura del festival della seta e delle spezie e agli eventi correlati. Nel corso degli anni, questo festival è diventato una vera e propria celebrazione della cultura uzbeka, tre giorni dedicati alla promozione e conservazione delle antiche arti del paese. Le lavorazioni artigiane della seta naturale, dell’oro, della ceramica e del legno, che verranno mostrate durante questo festival. Il programma del festival include performance di bande provenienti da diverse parti del paese, giochi nazionali, master classes, degustazioni di cibo uzbeko (in special modo del plov, il piatto tipico nazionale). L’atmosfera che verrà respirata a Bukhara durante queste giornate ha qualcosa di unico. Si avrò modo di visitare anche i principali monumenti di Bukhara come: la fortezza Ark, una città nella città, antica quanto Bukhara, casa dei governanti di Bukhara per un millennio;Poikalon (XII-XVI s), il complesso architettonico al centro dell’antica Bukhara che include la moschea cattedrale “Masjidi kalon”, la madrasa “Miri Arab” e il minareto più alto (46m) dell’Oriente di quel tempo e la madrasa Ulugbek. Cena e pernottamento in hotel.

Samarcanda

Samarcanda

6° giorno, 26 maggio                     Bukhara – Samarcanda

Prima colazione. Partenza per Samarcanda (circa 3 ore). All’arrivo visita di questa antichissima città, collocata in una posizione strategica sulla Via della Seta. Le sue origini risalgono al 700 a.C. e nel corso dei secoli fu conquistata anche da Alessandro Magno, dagli arabi e dai mongoli, che la depredarono. Grazie a Tamerlano fu ricostruita, ritornando ad essere quindi la città più importante dell’Impero. Oggi Samarcanda conserva molti edifici in stile medievale e la visita consentirà di ammirare alcuni dei siti più importanti e interessanti: la Piazza del Registan, una delle più belle piazze al mondo, il brulicante bazar ricco di vita, suoni e colori ed infine il mausoleo Gur-emir, che custodisce la tomba di Tamerlano. Cena e pernottamento.

Tashkent

Tashkent

7° giorno, 27 maggio                      Samarcanda – Tashkent

Prima colazione. Proseguimento delle visite di Samarcanda  con le rovine dell’imponente moschea Bibi-khanym e il complesso dei mausolei Shakhi-Zinda. Pranzo in ristorante. Il pomeriggio trasferimento a Tashkent col treno veloce Afrosiab (2° classe). Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Italia

Italia

8° giorno, 28 maggio                     Tashkent – Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo diretto per Roma.

 

N.B. la sequenza delle visite nelle varie città può variare per ottimizzare al meglio i tempi.

Richiedi informazioni
A partire da 1995 €

Lo trovi anche in