L'altro Iran: il Khorasan e l’Azerbaijan iranico

Durata 13 giorni

“Limited Edition”

 

L’ALTRO IRAN: il Khorasan e l’Azerbaijan iranico

 

13 giorni/12 notti

25 aprile e 9 agosto 2020

 

Questo itinerario va alla scoperta di un ramo molto bello e vario della Via della Seta e tocca affascinanti regioni dell’Iran poco frequentate dal turismo. Si alternano monumenti interessanti, bazar vivaci e autentici paesaggi mozzafiato: si passa dal deserto del Khorasan alle montagne e alla zona umida che affaccia sul Mar Caspio, fino a raggiungere la zona caucasica al confine con la Turchia.

 

Accompagnatore professionista parlante italiano a partire da 10 partecipanti.



Condizioni di viaggio

Hotels:

Mashad: Homa 5*

Gorgan: Azin/Nahar Khoran 3*

Ramsar: Parsian Azadi 4*

Zanjan: Grand hotel 4*

Tabriz: Pars 5*

 

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE PER PERSONA

Quote valide per minimo 4 partecipanti

 

Quota per persona in doppia                    Euro 2.860,00                                    Suppl. singola Euro 420,00

 

Altre spese:

Tasse aeroportuali: Euro 235,00 (soggette a modifica)

Visto per l’Iran: Euro 100,00 ( Euro 25,00 in fattura e i restanti da pagare in loco)

Contributo gestione pratiche assicurative: http://www.viaggidellelefante.it/doc/Protezione_Elefante.pdf

Quota iscrizione: Euro 70,00

Mance: considerare Euro 60,00 da consegnare all’arrivo a Tehran

 

La quota comprende: volo Turkish Airlines da tutti gli aeroporti serviti dalla compagnia, pernottamento in hotels 3/4 e 5 stelle (classificazione locale), la pensione completa, guida accompagnatore locale parlante italiano, accompagnatore professionista dall’Italia per minimo 10 passeggeri iscritti al viaggio, kit da viaggio, guida dell’Iran, ingressi ai siti, trasporto in pullman turistico.

 

La quota non comprende: tasse aeroportuali, bevande, mance, visto, contributo gestione pratiche assicurative, extra a carattere personale.

 

La quotazione è in Euro

 


Itinerario di viaggio


Mashad

Mashad

1° giorno, ITALIA - ISTANBUL – MASHAD

Partenza per Istanbul da tutti gli aeroporti d’Italia collegati da Turkish Airlines. Coincidenza per Mashad.

Mashad

Mashad

2° giorno, MASHAD

Arrivo alle ore 01.40 a Mashad e trasferimento in albergo, camere subito a disposizione. Riposo. Prima colazione. In tarda mattinata visita di Mashad, vivace capitale del Khorasan, che è sede del luogo di pellegrinaggio più importante dell'Iran: il Santuario dell'Imam Reza, l’Ottavo  Imam Sciita che fu martirizzato nel 8°secolo (l’ingresso al santuario e alla moschea è concesso solo ai mussulmani). La visita di Mashad include i cortili esterni del Santuario di Imam Reza, la Moschea di Gohar Shad, il Mausoleo di Khajeh Rabie risalente al periodo Safavide. Poi escursione a Tus, per la visita del Mausoleo di Ferdowsi, il più grande poeta epico dell'Iran, autore dello Shahnameh (il libro dei Re) e della Torre Harunieh, tomba di epoca selgiuchide.  Rientro a Mashad, cena e pernottamento in hotel.

Mashad

Mashad

3° giorno, MASHAD: gita a Robat -e – Sharaf e Sang Bast

Prima colazione. Intera giornata di escursione lungo uno dei percorsi più importanti della Via della Seta, in direzione del Turkmenistan. Si parte in direzione nord- est per la visita del caravanserraglio reale di Robat-e-Sharaf, eretto da Sharaf-ed-Din, ministro del sultano Sanjar. Pranzo in ristorante. Sulla via di ritorno sosta per la visita del mausoleo Ghaznavid e del minareto nel distretto rurale di Sang-Bast. Rientro a Mashad, cena e pernottamento in hotel.

Mashad

Mashad

4° giorno, MASHAD: gita a Torbat-e-Jam e  Taybad

Prima colazione. Partenza per Torbat-e-Jam per visitare il complesso del mausoleo di Sheikh Ahmad Jam, noto come Pir-e-Zendeh-Poush. Il mausoleo nel 14° secolo era parte del monastero Khaneghah. La  struttura odierna con le sue annessioni è datata tra il 15° e il 17° secolo. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Taybad per visitare un bellissimo monumento del periodo di Tamerlano: il mausoleo di Zain-ed-Din. Le sottili iscrizioni sul portale, le decorazioni di piastrelle a mosaico e i fregi lo rendono tra le opere più belle del periodo dei Timuridi. Rientro a Mashad, cena e pernottamento.

Gorgan

Gorgan

5° giorno,  MASHAD – GORGAN

Prima colazione. Partenza per Gorgan. Prima sosta per la vista della Torre Radkan del 1016, sulla cima di una collina. Proseguimento per Gonbad-e-Qabus per la visita della torre/tomba di Qabus, mecenate durante la dinastia Ziyaride. Questo edificio è stato inserito nella lista dei siti patrimonio dell’UNESCO nel 2012 ed è alto ben 72 metri. Pranzo in ristorante durante le visite. Sistemazione e cena in hotel a Gorgan.

Ramsar

Ramsar

6° giorno,  GORGAN – RAMSAR

Prima colazione. In mattinata visita della moschea Jameh nel vecchio quartiere Nalbanda. Poi visita della vicina Bandar-e-Turkmen, porto sul Mar Caspio e proseguimento in auto per Ramsar. Pranzo in ristorante. Lungo la via, sosta a Sari per la visita della torre Imamzadeh Yahya, anch’essa in mattoni. Sistemazione in hotel a Ramsar e cena.

Zanjan

Zanjan

7° giorno,  RAMSAR - RASHT - SULTANIYEH – ZANJAN

Prima colazione. Lungo le sponde del Mar Caspio si raggiunge Rasht per poi salire tra le montagne. Nel villaggio di Sultaniyeh si visita il magnifico Mausoleo di Uljaitu, costruito durante il regno del sultano Mohammad Khoda Bandeh (1304-1330), l'ultimo Sovrano Mongolo/Ilkhanide in Iran. Il monumento è notevole sotto molti aspetti architettonici e artistici: la sua cupola enorme, alta circa 51 metri, è tra le più grandi del mondo; le decorazioni in rilievo e le piastrelle che decorano questo monumento sono assolutamente uniche. Pranzo in ristorante durante il percorso. Sistemazione in hotel a Zanjan e cena.

Trono di Salomone

Trono di Salomone

8° giorno,  ZANJAN: gita a Takht-e Soleiman (il Trono di Salomone)

Prima colazione. Lunga e magnifica gita da Zenjan per visitare le rovine di Takht-e-Soleiman (il Trono di Salomone) uno dei luoghi più mistici, enigmatici e sacri del Medio Oriente. Nel 2003 questo sito è diventato patrimonio dell’Umanità UNESCO. Secondo la leggenda, ogni sovrano sasanide si recava qui in penitenza prima di salire al trono. Il complesso, che include anche uno specchio d’acqua celeste perfettamente circolare, ora protetto da una cinta muraria alta 13 metri con 38 torri e due ingressi e comprendeva il tempio del fuoco, il tempio Anahita e più a ovest le residenze reali. Il cratere di Zendan-e-Soleiman (la Prigione di Salomone) si intravede in lontananza.  Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Zanjan e cena.

Tabriz

Tabriz

9° giorno,  ZANJAN – TABRIZ

Prima colazione. Oggi si raggiunge Tabriz, passando per Maragheh dove si visitano le tombe a torre Gonbad-e-Sorku e Ganbad-e-Ghaffarieh (12° secolo). Visita anche dell'osservatorio astronomico di Maragheh (1259-1272). Pranzo in ristorante. Proseguimento per Tabriz, cena e pernottamento in hotel.

Tabriz

Tabriz

10° giorno, 15 agosto       TABRIZ: gita ad Ardebil

Prima colazione. Intera giornata di escursione ad Ardebil per la visita del Mausoleo di Sheikh Safi - Eddin Ardebili, un filosofo sufi ancora oggi molto venerato, che ha fatto di Ardebili la sua sede. Visita della moschea Ali Akbar e del bazar coperto. Pranzo in ristornate. Rientro a Tabriz nel tardo pomeriggio e cena.

Tabriz

Tabriz

11° giorno,  TABRIZ: Maku e San Taddeo

Prima colazione. Escursione alla vicina Maku per visitare la Chiesa di San Taddeo, nota anche come Qara Kilise o “Chiesa Nera”. Questa p una delle chiese più antiche del cristianesimo, e ha un significato speciale per la comunità armena in Iran che qui si riunisce ogni anno nel mese di luglio per la festa di San Taddeo. Un terremoto nel 1319 distrusse gran parte dell’edificio originale, solo alcune parti vicino all’altare risalgono al X secolo. La chiesa risulta comunque monto interessante tanto da essere stata inserita anch’essa nella lista dei monumenti protetti dall’UNESCO. Pranzo in ristorante. Rientro a Tabriz e cena in hotel.

Tabriz

Tabriz

12° giorno,  TABRIZ

Prima colazione. Al mattino visita della città di Tabriz: la famosa Moschea Blu e il Museo dell’Azerbaijan, l’Arg-e-Alishah del 13° secolo, che in origine era una magnifica Moschea del Venerdì, ma trasformato in fortezza nel 19° secolo, il bazar. Pranzo in ristorante.  Nel pomeriggio breve escursione al villaggio troglodita di Kandovan, presso il monte vulcanico di Sahand. A Kandovan, come a Matera, le persone hanno scavato le loro case nella roccia e ancora vi vivono. Rientro a Tabriz e cena.

Italia

Italia

13° giorno, TABRIZ – ISTANBUL- ITALIA

Trasferimento in aeroporto del volo per Istanbul alle 03.20. Coincidenza per gli aeroporti italiani collegati da Turkish Airlines.

Richiedi informazioni
A partire da 3090 €

QUANDO PARTIRE


25
Aprile
3090 €
09
Agosto
3090 €

Singole
Periodi
Garantite
Disponibilità limitata
Speciale Capodanno
Partenze complete


LISTA ACCOMPAGNATORI

Accompagnatore Viaggi Dell'Elefante
Scopri di più

Lo trovi anche in


Cultura

Tipologia