Etnie dell'Orissa, l'incredibile anima dell'India

Durata 11 giorni

INDIA

Etnie dell’Orissa

 

ESCLUSIVA VIAGGI DELL’ELEFANTE

 

Viaggio individuale minimo 2 partecipanti

11 giorni / 9 notti

 

Date di partenze da novembre 2020 a marzo 2021: ogni mercoledì

 

Lo stato dell’Odisha, o Orissa, si estende lungo la costa centro-orientale dell’India. La capitale, Bhubaneswar, è sede di magnifici templi; di estremo interesse sono i siti legati al culto dell’energia femminile, o Shakti. L’interno dello Stato è abitato da tribù dravidiche ed australoidi che hanno costumi primitivi: l’incontro con queste tribù rappresenta un salto nel tempo e ci svela un aspetto poco conosciuto dell’India.

 

Viaggio avventura a causa delle sistemazioni molto modeste nella zona tribale, cosi come per i ristoranti spartani, pur se scelti tra migliori disponibili durante le escursioni. Climaticamente il periodo migliore per visitare l’Orissa è da novembre a marzo. Da aprile a metà giugno le temperature durante il giorno possono raggiungere i 35°, mentre da luglio ad ottobre è la stagione monsonica e quindi ricca di piogge.

 

Plus Elefante

-          Visita di differenti villaggi e Tribù



Condizioni di viaggio

N.B. Per motivi operativi o per avverse condizioni meteo, o per cause di forza maggiore, l’ordine delle visite nelle varie città potrebbe subire alcune modifiche. Ci scusiamo per ogni eventuale disagio non dipendente dalla nostra organizzazione

 

Alberghi considerati o similari

Delhi – Le Meridien 5*

Bhubaneswar – Mayfair Lagoon 4*sup

Puri – Mayfair Heritage 3*sup

Gopalpur – Mayfair Palm Beach Resort 4*

*Rayagada – Sai International, modesto ma il migliore della zona

*Semiliguda – Lemon Castle, modesto ma il migliore della zona

Visakhapatham – The Park 4*sup

 

*le sistemazioni alberghiere in queste località sono modeste ma le migliori della zona, e non sono paragonabili con lo standard degli altri alberghi

 

CONDIZIONI DI VIAGGIO (escluso dal 20 dicembre al 6 gennaio 2021)

Viaggio individuale, minimo 2 partecipanti

Prezzi per persona a partire da:

 

Quota base                        Euro 2.790,00                                   Suppl. singola Euro 575,00

 

Tasse aeroportuali Euro 360,00 (da riconfermare)

Visto India Euro 75,00 vedi info http://www.viaggidellelefante.it/informazioni-visti

Quota d’iscrizione obbligatoria Euro 70,00 (comprende assicurazione medico-bagaglio)

Protezione Elefante (annullamento): vedi sezione documenti utili del sito www.viaggidellelefante.it 

 

Supplemento facoltativo accompagnatore locale parlante italiano (fungerà da interprete) per l’intero viaggio Euro 1.560,00 (totale)

 

La quota comprende

-          Voli di linea dall’Italia in classe economica Italia-Delhi-Italia

-          Voli interni in classe economica Delhi-Bhubaneswar/ Vishakhapatnam-Delhi, tasse incluse

-          Pernottamenti negli alberghi indicati o similari

-          Trattamento di pensione completa, ad esclusione di Delhi dove il trattamento è in mezza pensione

-          Accompagnatore-guida parlante inglese per l’intero tour

-          Trasferimenti e visite turistiche in veicolo ad uso esclusivo

-          Ingresso ai monumenti

-          Visite turistiche indicate nell’itinerario

 

La quota non comprende

-          Tasse aeroportuali

-          Pasti non menzionati

-          Bevande

-          Supplemento accompagnatore parlante italiano

-          Spese personali

-          Mance

-          Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “La quota comprende”

 

Parità valutaria 1,00 = INR 80

 

NOTE

-          La mezza pensione/pensione completa i pasti sono da intendersi a buffet (serviti nel ristorante buffet /coffee shop restaurant) e menu fisso in ristorante durante le escursioni.  

-          Secondo le nuove norme indiane, si potrà imbarcare 1 solo bagaglio il cui peso massimo è di 15 kg e portare 1 solo bagaglio a mano di massimo 7 kg.

 

NOTE VISTO E FORMALITA’ D’INGRESSO

Dal 1° aprile 2017 per tutti i viaggi inferiori ai 60 giorni di permanenza, il visto indiano per cittadini italiani con residenza in Italia si dovrà ottenere in formato elettronico (e-visa), non più tramite consolato, cliccando al seguente link: https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html (il costo è di circa 40 Usd con validità di 365 giorni). La conferma del visto in formato elettronico arriverà, entro 72 ore, sulla mail da voi indicata in fase di compilazione del modulo; l'E-VISA dovrà essere stampato e portato con sé in aeroporto.

 

Per stampare l'E-VISA seguire la seguente procedura:

1-entrare nel link: https://indianvisaonline.gov.in/evisa/tvoa.html

2-cliccare su "check your visa status"

3-inserire i dati richiesti (ricevuti nella conferma via mail)

4-cliccare su "check status" e dopo ancora, a fondo pagina, su "Print Status"

5- stampare il form e portarlo in aeroporto insieme al passaporto.

 

Nota importante

Si rammentadi rispettare i requisiti richiesti per la fotografia da inserire sull’e-visa e di controllare la correttezza dei dati personali. In caso di incongruenze riscontrate negli e-visa emessi da Viaggi dell'Elefante, vi invitiamo a contattarci immediatamente.


Itinerario di viaggio


Partenza

Partenza

1° giorno                             Italia –Delhi

Partenza con volo di linea per Delhi.

Delhi

Delhi

2° giorno                             Delhi

Arrivo al mattino. Incontro con un nostro incaricato e trasferimento in albergo. Camera disponibile ad orario regolare. Pranzo libero. Pomeriggio visita di Old Delhi: la Moschea del venerdì (1650) ove possono pregare 25.000 persone; si va al vicino Forte Rosso (1630), che si vede solo dall’esterno: reggia, cittadella e fortezza degli imperatori della dinastia Moghul; sosta al Raj Ghat (luogo dove era stato cremato Ghandi) e passeggiata a piedi nell’affollato mercato del Chandni Chowk. Cena in albergo e pernottamento.

Bhubaneshwar

Bhubaneshwar

3° giorno                             Delhi - Bhubaneswar

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Bhubaneshwar, capitale dell’Orissa. Trasferimento in albergo.  Pranzo. Pomeriggio visita dei templi della città, di cui forniamo breve descrizione.

Tra i templi più belli di Bhubaneswar c’è il Lingaraj Temple, costruito nell'11 ° secolo e dedicato al dio Shiva nella sua forma di Harihara, a nord del quale si trova il lago Bindu Sagar. È adornato con bellissime sculture, che sono state scolpite sulla guglia, e rappresenta l’esempio più saliente dell’architettura Kalinga classica.   (NB. I Non Hindu non sono ammessi all'interno del tempio, che potrà essere osservato da una piattaforma posta all’esterno). Il tempio Mukteshwar, risalente al 950 circa, è un altro famoso esempio dell’architettura classica della regione: notevole il torana di ingresso al tempio. Nei suoi pressi si trova il Siddeshwar Temple, costruito nello stile Pancharatna, che ospita una bella statua del dio Ganesh in posizione eretta.   Il Tempio Rajarani è noto per le sculture a carattere erotico, che si ricollegano al culto tantrico legato all’energia femminile. Il Brahmeswara Temple fu costruito alla fine del 9 ° secolo, ed è riccamente scolpito dentro e fuori (NB: I non indù sono ammessi nel complesso del tempio, ma non possono entrare all’interno del santuario). Al termine delle visite rientro in albergo. Cena e pernottamento.

Pipli, Kornak e Puri

Pipli, Kornak e Puri

giorno                             Bhunaneswar – Pipli – Konark – Puri (km 110, 3 ore ca.)

Prima colazione. Partenza al mattino per Puri. Prima fermata a Pipli, villaggio famoso per i lavori artigianali in patchwork. Si prosegue per Konark (km 60), ove si visitano le rovine della grandiosa Pagoda Nera, un Tempio del Sole risalente al 1241. Si prosegue altri 32 km per Puri, importante centro religioso e meta di pellegrinaggio, sul Golfo del Bengala.  Arrivo e sistemazione in albergo. Pranzo in albergo. Pomeriggio Visita del grande bazar di Puri e del Tempio Jagannath, cuore della città.  Il tempio è famoso per il festival annuale chiamato Rata Atra, durante il quale l’immagine di Jagannath viene portata in processione su enormi carri riccamente decorati, spinti dai fedeli.  (NB: i non Indù non sono ammessi all’interno del Tempio, che dovrà essere visto da una piattaforma della biblioteca di Raghunathan. La domenica questa piattaforma è chiusa ma si può vedere il Tempio da un’altra piattaforma all’esterno). Cena e pernottamento in albergo.

Chilka Lake e Gopalpur

Chilka Lake e Gopalpur

5° giorno,                           Puri - Chilka Lake - Gopalpur (km 200, 4 ore ca.)

Prima colazione. Partenza per la grande laguna chiamata Chilka Lake, con fermata al villaggio di tessitori di Olasingh.  Gita in barca sul lago, che d’inverno è frequentato da molti tipi di uccelli migratori. Pranzo in ristorante locale, poi prosecuzione per Gopalpur-on-sea. Arrivo e sistemazione in albergo.  Cena e pernottamento.

Taptapami e Rayagada

Taptapami e Rayagada

6° giorno,                            Gopalpur - Taptapami - Rayagada (km 235, 5 ore e mezza ca.)

Prima colazione.  Partenza in direzione di Rayagada attraversando la zona collinare di Taptapami, ove sono delle sorgenti termali.  Visita di piccoli borghi e villaggi delle tribù Saora. Questa popolazione si dedica alla pittura e l’artigianato. I temi ricorrenti nelle loro decorazioni sono alberi e animali. I Saora hanno una cultura sciamanica e credono fortemente negli spiriti maligni, facendone motivo di adorazione. Pranzo al sacco preparato dall’albergo. Prosecuzione per Rayagada. Arrivo e sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

Escursione a Kotgarh

Escursione a Kotgarh

7° giorno,                            Rayagada –Kotgarh – Rayagada (km 180, 3 ore e mezza ca.)

Prima colazione. Escursione al mercato tribale settimanale della tribù Kutia Kondh e visita dei villaggi tradizionali nelle vicinanze.  L’unico modo di vedere questa etnia è durante il mercato settimanale del martedì. Le tribù Kondh praticano culti estranei all’induismo, legati agli spiriti della natura: credono ad esempio alla possibilità che un uomo si possa trasformare in tigre, similmente al nostro licantropismo.  Gli appartenenti queste etnie spesso si riconoscono per i tatuaggi che coprono il loro viso.

Pranzo al sacco preparato dall’albergo. Al termine dell’escursione rientro a Rayagada. Cena e pernottamento.

Chatikona e Semiliguda

Chatikona e Semiliguda

8° giorno,                           Rayagada – Chatikona - Semiliguda (km 225, 5 ore e mezza ca.)

Rayagada è una zona molto verdeggiante, ricca di prati, vallate, boschi e cascate, fittamente abitata molteplici etnie.  

Prima colazione. Visita del famoso mercato settimanale (solo di mercoledì), dei Dongriya Kondh a Chatikona. Etnie di origine dravidica, i Dongriya scendono a valle dai villaggi sparsi sulle colline, portando al mercato principalmente prodotti agricoli o artigianali. Questa etnia, originaria dell'Orissa, ha mantenuto intatta la sua identità culturale, in cui la donna ricopre un ruolo importantissimo. Attualmente il territorio dei Dongriya è minacciato dalla possibilità della costruzione di una miniera di bauxite, contro la quale gli indigeni si sono fieramente battuti.  Pranzo in albergo a Rayagada. Pomeriggio proseguimento per Semiliguda. Arrivo e sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

Visita a Onukundelli

Visita a Onukundelli

9° giorno,                            Semiliguda – Onukudelli – Semiliguda (km 165, 3 ore e mezza ca.)

Prima colazione. Gita al mattino per visitare a Onukundelli, il mercato settimanale dei villaggi della tribù Bonda, la più primitiva dell’Orissa. Queste popolazioni di origine tibeto-birmana, note anche col nome di pigmei dell’Orissa, vivono su colline remote, per mantenere il loro isolamento. Coltivano il riso ed allevano mucche e capre. L’unico modo di vedere questa etnia è durante il mercato settimanale del giovedì.  Le donne sono riconoscibili dai vistosi anelli di ottone e argento intorno al collo, nonché dal copricapo di perline.  Anche per i Bonda la donna ricopre un ruolo fondamentale, e gode di una posizione privilegiata all’interno della tribù.

Pranzo al sacco preparato dall’albergo. Pomeriggio, incontro con la tribù australoide dei Gadaba. Uomini e donne portano i capelli lunghi, che vengono unti con olio di lino ed abbelliti con fiori e diversi ornamenti.  Le donne indossano una lunga striscia di stoffa legata intorno alla vita mentre un secondo pezzo di stoffa, legato sulla spalla, nasconde i seni. I Gadaba sono famosi per la loro danza tribale chiamata 'Dhimsa'. Rientro in albergo a Semiliguda. Cena e pernottamento.

Kunduli e Vishakhapatam

Kunduli e Vishakhapatam

10° giorno                          Semiliguda – Kunduli - Vishakhapatnam (km 235- circa 5 ore e mezza ca.)

Prima colazione.  Partenza per la visita della tribù Paraja (solo il venerdì). Questa tribù venera delle deità Totem (Bagh – Tigre; Netam- cane; Pandki- Colomba) e di conseguenza non uccide o mangia questi animali.  Anche i Paraja hanno una cultura sciamanica e rispettano deità che risiedono nella foresta.

Pranzo al ristorante SVN Vizianagaram.

Trasferimento al Vishakhapatnam. Sistemazione in albergo.Cena e pernottamento.

Italia

Italia

11° giorno,                         Vishakhapatnam - Delhi - Italia

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo in classe economica per Delhi. Arrivo e trasferimento al gate internazionale in attesa di procedere con le procedure di imbarco. Partenza in serata con volo per l’Italia.

Richiedi informazioni
A partire da 2790 €

Lo trovi anche in