Albania e Montenegro

Durata 8 giorni

ALBANIA & MONTENEGRO

Esclusiva Viaggi Dell’Elefante

Viaggio 8 giorni

Viaggio di gruppo minimo 8 persone

 

Una composizione di storia e bellezza naturale incontaminata.

Il Montenegro è un paese caratterizzato dallo scenografico contrasto tra le incantevoli acque dell'Adriatico e le gigantesche montagne montenegrine, un paese ammorbidito da spiagge sabbiose, tramonti e baie, laghi e fiumi. Questo tour vi permette di contemplare la magnifica ed emozionante Baia di Cattaro, "la bellezza delle bellezze": leggenda narra che fu creata dalla volontà del Dio del mare, Poseidone stesso.

Un viaggio indimenticabile!

 

Plus dell’Elefante

-       Guide locali parlante Italiano per l’intero tour

-       Pranzo tradizionale a Berat e Scutari

-       Degustazione di vini a Berat presso una cantina tradizionale

-       Degustazione di specialità tradizionali a Njegusi

 

Partenze consigliate:

22 giugno, 14 settembre

 

Altre date disponibili su richiesta



Condizioni di viaggio

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE MINIMO 8 PASSEGGERI

 

01 GENNAIO/ 18 APRILE + 03 NOVEMBRE/ 31 DICEMBRE 2019

Quota minimo 8 passeggeri:                       €  1370/ per persona

 

19 APRILE/ 30 MAGGIO + 29 SETTEMBRE/ 02 NOVEMBRE 2019

Quota minimo 8 passeggeri:                       €  1540/ per persona

 

31 MAGGIO/ 27 GIUGNO + 09 SETTEMBRE/ 28 SETTEMBRE 2019

Quota minimo 8 passeggeri:                       €  1799/ per persona

 

Supplemento in singola:

Quota:                                                                 su richiesta

 

 

Protezione Elefante  (annullamento)

Costo del viaggio

Premio

€   1001 - 2000

€   80

€   2001 - 3000

€  110,00

 

Per informazioni dettagliate sulle penali e sulla protezione Elefante, prego andare sul nostro sito nella sessione:

Documenti utili: CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO - ASSICURAZIONE - PROTEZIONE ELEFANTE

 

La quota comprende:

volo Alitalia a/r in classe economica: Italia/ Tirana & Podgorica/Italia 3 notti in hotel Rogner 5* a Tirana o similare con la prima colazione, tassa di soggiorno 4 notti in hotel Regent Porto Montenegro 5*L a Tivat o similare con la prima colazione (base camera superior), tassa di soggiorno Trasferimenti privati in minicoach/ bus Guida locale parlante Italiano in Albania Guida locale parlante Italiano in Montenegro Pranzo tradizionale a Berat e Scutari Degustazione di vini a Berat presso una cantina tradizionale Degustazione di specialità tradizionali a Njegusi Tutti gli ingressi come dal programma

 

La quota non comprende:

Tasse aeroportuali:                                        a partire da € 135 / per persona Quota iscrizione:                                             € 70 / per persona Mance, facchinaggio e spese di carattere personale

 

 

NOTE IMPORTANTI:

Le suddette quote possono variare in base alla reale disponibilità aerea e alberghiera al momento della prenotazione. 

Itinerario di viaggio


Tirana

Tirana

Giorno 1: Italia – Tirana

Partenza dall’Italia con volo di linea per Tirana, la capitale dell’Albania. Tirana è la città più grande, sede di istituzioni pubbliche, dell'università ed è il centro della vita amministrativa, politica, economica, culturale e religiosa del paese. Arrivo all'aeroporto e trasferimento in albergo. Camera a disposizione ad orario regolare. Visita a piedi della città: Museo Nazionale di Storia, piazza “Scanderbeg”, moschea di Haxhi Et’hem Beg (costruita nel 18° sec.), torre dell’orologio, il boulevard, Bunk Art 1, la cattedrale ortodossa e quella cattolica. Resto della giornata libera per relax ed attività individuali. Pasti liberi. Pernottamento all’hotel Rogner (5 stelle) o similare.

Berat

Berat

Giorno 2: Tirana – Berat - Tirana

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera per Berat, conosciuta come "la città dalle mille finestre", dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO. Berat è una testimonianza vivente della coesistenza di vari eventi religiosi e culturali nei secoli. Visita del castello con il Museo Onufri con le sue icone del XVI° sec., opere in legno rossastro di una chiesa bizantina; il Museo Etnografico, conoscere i quartieri storici della città: Mangalem, Gorica e Kalaja. Pranzo tradizionale in ristorante tipico. Visita e degustazione di vini presso la cantina Cobo, cantina di lunga tradizione nella produzione di vini, risalente ai primi del 1900; purtroppo interrotta durante il regime comunista. In serata, rientro a Tirana. Pernottamento all’hotel Rogner (5 stelle) o similare.

Kruja e Durres

Kruja e Durres

Giorno 3: Tirana – Kruja – Durres – Tirana

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera della città di Kruja: un borgo medievale ai piedi della montagna di Scanderbeg, con forte influenza architettonica ottomana. Visita del bazar, del castello e del Museo Etnografico. Proseguimento per Durres (Durazzo), la seconda città più grande dell’Albania ed una delle più antiche città, fondata nel VII° a.C. Visita dell'Anfiteatro, del Museo archeologico, della torre veneziana. Nel pomeriggio, rientro a Tirana. Pernottamento all’hotel Rogner (5 stelle) o similare.

Shkoder e Tivat

Shkoder e Tivat

Giorno 4: Tirana – Shkoder – Tivat (Montenegro)

Dopo la prima colazione, partenza per Shkoder (Scutari), visita del castello di Rozafa, del centro storico, della cattedrale cattolica ed ortodossa. Pranzo tradizionale in ristorante tipico. Dopo pranzo partenza per Tivat (Montenegro). Arrivo in serata a Tivat. Cena libera. Pernottamento all’hotel Regent Porto Montenegro (5 stelle) o similare.

Tivat, Cetinje e Njegusi

Tivat, Cetinje e Njegusi

Giorno 5: Tivat – Cetinje – Njegusi – Tivat

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera alla scoperta della storia del Montenegro. Vi porteremo nel cuore del Montenegro, nella vecchia capitale reale Cetinje. La città è il centro religioso e culturale del paese,  una delle destinazioni più visitate. Visita del Monastero di San Pietro Cetinjski, dove sono custodite alcune reliquie cristiane preziose: la mano destra di San Giovanni Battista, le particelle della Santa Croce e le reliquie di San Pietro Cetinjski. Cetinje è chiamata la città dei musei. Camminando per il centro della città,possiamo ammirare: il palazzo del Re Nikola ed ascoltare qualcosa di più sulla storia del paese; la Galleria d'arte dove si trovano le migliori arti dei pittori montenegrini (Icona della madrina Filermos). Proseguimento verso Njegusi, il villaggio nativo della dinastia Petrovic. Degustazione di specialità tradizionali: formaggio Njegusi, prosciutto affumicato e miele fatti in casa. Dopo la visita, rientro a Tivat contemplando una meravigliosa vista lungo le serpentine di Lovcen che digradano verso la baia di Boka Kotorska. Cena libera. Pernottamento all’hotel Regent Porto Montenegro (5 stelle) o similare.

Ostrog

Ostrog

Giorno 6: Tivat – Ostrog – Tivat

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera alla scoperta del monastero ortodosso Ostrog, il più importante del Montenegro. Situato in cima alle montagne, questo monastero è uno dei luoghi di pellegrinaggio più popolari per gli ortodossi, ma anche per le altre religioni. La prima impressione quando vedi il monastero è come se si librasse nell'aria. Il complesso del monastero di Ostrog è composto da un monastero superiore e uno inferiore. Il monastero superiore è il luogo in cui sono situate le reliquie della St Vasilije Ostroski, che fu il fondatore del monastero e il vescovo della zona di Zahum-Herzegovina (è il più grande santuario montenegrino, costruito nel 17 ° secolo). Si racconta che dopo la morte, il fondatore ha mostrato a un monaco in sogno il luogo in cui fu sepolto e di seguito il suo corpo fu posto all'interno del monastero e fu proclamato santo e miracoloso. È il santuario ortodosso più visitato dell’Europa sudorientale. Secondo la tradizione un visitatore non dovrebbe andare in auto al Monastero Superiore, ma a piedi nudi come un modesto pellegrino. Un vecchio monaco accoglie e racconta le storie piene di miracoli avvenuti su questo monastero. Visita dei rifugi notturni e del monastero inferiore, che consistono nella chiesa della Santissima Trinità e nella chiesa di San Stanko. Tempo a disposizione, pranzo libero. Dopo pranzo partenza per Tivat. Cena libera. Pernottamento all’hotel Regent Porto Montenegro (5 stelle) o similare.

Budva e Baia delle Bocche di Cattaro

Budva e Baia delle Bocche di Cattaro

Giorno 7: Tivat – Budva – Baia delle Bocche di Cattaro – Cattaro - Tivat

Dopo la prima colazione, escursione giornaliera alla scoperta della città di Budva, Cattaro e la baia delle Bocche. La leggenda (secondo anche la mitologia greca) afferma che Budva fu fondata da Cadmo, figlio del re fenicio Agenon, quando fu espulso da Tebe e raggiunse questa zona. La città vecchia di Budva si trova su una piccola isola che è stata collegata alla terra da un banco di sabbia e nel tempo si è trasformata in una penisola. È circondata da bastioni risalenti al XV secolo, tra cui un sistema di fortificazione medievale. All'interno delle mura la città è una combinazione di strade strette e piazzette con preziosi monumenti di diverse culture mediterranee che hanno segnato il suo sviluppo: la chiesa di San Ivan (VII secolo) dove si trova una biblioteca e degli archivi, la Chiesa di Santa Madre di Dio, la chiesa di Santa Maria di Punta (che fu costruita dai Benedettini nel 840), la chiesa di San Sava la quale ebbe origine nel periodo di Nemanjici (XIV secolo). Pranzo libero. Proseguimento per la baia delle Bocche di Cataro, un'entità naturale unica, una bellezza straordinaria. Un magnifico contrasto di mare blu e montagne scoscese; durante i secoli della sua genesi fece uno dei fiordi più belli del mondo. La baia delle Bocche è un capolavoro naturalistico senza eguali. Cattaro fa parte dell'UNESCO dal 1979 grazie ai suoi valori culturali, storici e architettonici. Visita del centro storico, del museo marittimo e di molti altri edifici sacri e civici. Visita di Perasto (città all’interno delle Bocche di Cattaro) e dei suoi palazzi, fortificazioni e musei – un’entità barocca ben conservata. Visita in barca delle due isole: San Giorgio e Nostra Signora della Roccia. A San Giorgio c'è una chiesa con lo stesso nome risalente al 12 ° secolo e il cimitero di Perasto, per questo motivo l'isola è nota anche come l'isola dei morti. La chiesa di Nostra Signora della Roccia fu costruita nel 1630 su un'isola artificiale, costruita dagli abitanti di Perasto. Secondo la leggenda, i pescatori di Perasto hanno trovato un'icona prodigiosa della Madonna con il Bambino sulla roccia, l’icona che ora occupa l'altare principale della chiesa. Di seguito fu costruito la chiesa nello stesso luogo dedicato all'icona della Vergine, protettrice dei marinai e dei pescatori. Rientro a Tivat, cena libera. Pernottamento all’hotel Regent Porto Montenegro (5 stelle) o similare.

Italia

Italia

Giorno 8: Tivat – Italia

Prima colazione. Tempo a disposizione fino al trasferimento in aeroporto di Podgorica. Partenza per Italia.

Richiedi informazioni
A partire da 1799 €

QUANDO PARTIRE


14
Settembre
1799 €

Singole
Periodi
Garantite
Disponibilità limitata
Speciale Capodanno
Partenze complete


Lo trovi anche in


Cultura

Tipologia