Islanda - Guida al viaggio

DATI DEL PAESE

 

Capitale: Reykjavík

Repubblica presidenziale

 

Prefisso per l'Italia :  0039

Prefisso dall' Italia : 00354

 

CLIMA:
Fresco e temperato grazie all'influenza dell'Oceano, caratterizzato da grande variabilità dovuta all'incontro di due grandi masse d'aria diverse, una polare e l'altra tropicale, e alla confluenza di due correnti marine: quella calda del Golfo a sud e quella fredda della Groenlandia a nord. La temperatura media di Gennaio è di 0°, quella di Luglio 10°. Zone costiere molto ventose. Il periodo più favorevole per visitare il paese va da fine giugno a fine agosto.

 

 

VESTIARIO :

L'Islanda è un Paese freddo e abbastanza ventoso anche d'estate.  

Il tempo è estremamente variabile in Islanda e può cambiare tante volte durante lo stesso giorno. Per questo motivo è necessario essere pronti per tutto. Per viaggiare fuori città nel periodo fra maggio e settembre conviene vestirsi a strati, maglie leggere e pantaloni lunghi nelle giornate estive di sole, ma se inizia a soffiare il vento e cambiare la temperatura, vanno bene felpe o maglioni. Se il tempo peggiora, anche in estate l’abbigliamento deve essere molto caldo. Noi consigliamo di portare per esempio: scarponi da trekking  ed impermeabili comprateli alcuni mesi prima e fate alcune camminate per abituarvi alle scarpe ed evitare le vesciche), calzettoni spessi, berretto che copre anche lei orecchie, guanti, giacca e pantaloni impermeabili e a prova di vento, biancheria termica, maglione di lana e pantaloni casual .

Sconsigliamo  Jeans e altri vestiti di cotone perché non sono traspiranti e diventano molto scomodi bagnati.

L’ombrello non è molto utile in quanto gli acquazzoni  e il forte vento non permette l’apertura del parapioggia Se siete sprovvisti e non siete sicuri su come tollerare il freddo, nessun problema, in Islanda potete comprare abbigliamenti adeguati sfruttare così anche lo sconto Tax Free.

Per cene e serate è utile un abbigliamento meno sportivo ma sempre caldo.

 

LINGUA:
islandese, lingue nordiche, inglese, tedesco

RELIGIONE:
Luterana evangelica al 95%, cattolici l’1%

 

FUSO ORARIO:
In Islanda vige l’ ora di Greenwich (GMT) per l’intero corso dell’anno.

La differenza con l’ora italiana è dunque di 1 ora.

Non esiste l’ora legale. Pertanto, nel periodo estivo, quando in Italia entra in vigore l’ ora legale, la differenza oraria con l’ Islanda ammonta a 2 ore.

GMT0: -1h (rispetto all'ora solare italiana); -2h (rispetto all'ora legale italiana)

VALUTA E CARTE DI CREDITO:

In Islanda sono in circolazione le Corone islandesi (ISK). L’euro è accettato in alcuni luoghi, soprattutto nella capitale, ma se si decide di pagare in contanti è più vantaggioso provvedere al cambio, dato che il valore della corona, molto più debole dell’euro, oscilla molto sul mercato, 1 corona = 0,0071 euro / 1 euro = 141,54 corone (cambio aggiornato a gennaio 2016).

E’ da sapere comunque che in qualsiasi luogo ci si trovi e anche per acquisti di scarsa entità viene accettata la carta di credito.

Le maggiori carte accettate sono Europay/Mastercard e Visa. È possibile prelevare denaro contante presso i tanti bancomat dislocati in tutto il paese.

All’arrivo in hotel è prassi che venga richiesto di firmare una ricevuta in bianco con i dati della carta di credito a garanzia di eventuali extra personali.

 

DOCUMENTI NECESSARI:
Passaporto o carta d'identità validi per l'espatrio con validità di almeno tre mesi dalla data di scadenza.

 

TELEFONIA:

Il prefisso internazionale per l'Islanda è 354.

Per chiamare un numero telefonico italiano dall'Islanda bisogna digitare prima il prefisso internazionale per l'Italia che è +39.

I cellulari italiani dovrebbero funzionare senza problemi in Islanda (consigliamo comunque di informarvi con il vostro gestore), per limitare i costi delle vostre telefonate potrebbe essere comodo comprare una carta SIM islandese. Uno starter pack con una carta SIM e una ricarica si trova spesso negli uffici informazioni turistiche e in vari altri negozi.

Per le emergenze (polizia, ambulanza, vigili del fuoco e altro) si digita 112.

VISTO:

Non necessario.

ELETTRICITA’:
220V 50Hz. Spine di tipo C (europea a 2 poli) ed F (tedesca a 2 poli).

SITUAZIONE SANITARIA:
Non sono richieste vaccinazioni di nessun tipo per chi si reca in Islanda.

Consigliamo comunque di portare con sé una piccola farmacia da viaggio e medicine di uso quotidiano.

 

GUIDARE IN ISLANDA:

La patente italiana è valida anche in Islanda.

E’ obbligatoria la Carta Verde oppure la polizza di responsabilità civile ( CDW ) quando si guida su strade islandesi, quest'ultima inclusa con il noleggio auto con Viaggi dell'Elefante.

In Islanda si circola su lato destro, come in Italia, e la segnaletica internazionale è chiara su tutte le strade principali.

La Strada nazionale n°1, che fa il giro dell’isola, è lunga 1339 km. ed è interamente asfaltata.

Anche tutte le radiali che conducono ai punti di maggior interesse naturalistico, sono in ottimo stato e si può quindi viaggiare senza problemi con auto normali.

Chi ama molto l’avventura e desidera attraversare l’interno disabitato del paese, può percorrere le numerose piste di ghiaia solo con mezzi fuoristrada. E’ richiesta molta esperienza di guida, specie per passare i guadi.

Le condizioni delle strade ghiaiose sono spesso precarie, specialmente nei tratti laterali, perciò si consiglia sempre prudenza al volante e di rallentare se si incontrano altre vetture provenienti in direzione opposta.

Fate particolarmente attenzione agli animali che vedete sulla strada o sul ciglio della strada; in caso di incidenti tra automobili e animali il proprietario dell’animale può chiedere il risarcimento dei danni all’automobilista.

Il limite generale di velocità è di 50 km/h in aree urbane, di 80 km/h su strade in ghiaia in aree rurali, e di 90 km/h su strade asfaltate.

Sulle strade sterrate si riesce a tenere la velocità di 80 km all’ora, ma la ghiaia rallenta molto l’andatura. Quando vedete il segnale ” Blindhaed “, che indica un dosso, rallentate e tenetevi sulla destra. Spesso non c’è modo di sapere che cosa si nasconde dietro al dosso, ma potrebbe esserci una curva stretta che non si può affrontare ad alta velocità ( e alcune curve sono costeggiate da pericolose scarpate o pareti di roccia! ).

Per legge si devono tenere accesi i fari anteriori anabbaglianti in tutte le ore del giorno e della notte ( H24).

Nota Bene: E’ tassativamente vietato guidare al di fuori dei tracciati delle strade, di piste e delle carreggiate.

Tutti i passeggeri, sia nei posti anteriori che in quelli posteriori, devono far uso, per legge, delle cinture di sicurezza.

Le leggi islandesi proibiscono in modo tassativo, pena il ritiro della patente e forti multe, la guida in stato di ebbrezza. Il limite legale di alcol nel sangue è dello 0,05%.

Attenzione alla ghiaia non compatta, cui non siete abituati nei vostri paesi.

Le strade di ghiaia possono rivelarsi estremamente pericolose. Spesso il manto stradale passa improvvisamente da asfalto a ghiaia: in tal caso bisogna ridurre subito la velocità.

 

CUCINA E GASTRONOMIA:

Oltre ai piatti della cucina internazionale, i ristoranti offrono pietanze della cucina locale che

sono a base di pesce e di agnello.

Il pesce, sia di mare che d’acqua dolce, è un alimento fondamentale e si può gustare

in tutti i modi: fresco, affumicato, salato, cotto, crudo

Le portate possono essere a base di Ýsa (eglefino), Bleikja (salmerino artico), Skötuselur (rana pescatrice), Lúða (halibut), Steinbítur (pesce gatto), Sandhverfa (rombo), Sild (aringa), Skarkoli ( platessa), Skata (razza), Silungur (trota), Lax (salmone selvatico o d’allevamento), Leturhumar (scampi).

Sui menu possiamo anche trovare l’indicazione di queste specialità: Þorskur: è il filetto di merluzzo , lo Harðfiskur, sono strisce di eglefino essiccato all’aria aperta e servito col burro come spuntino.

Il piatto tradizionale è il Hákarl che consiste in carne di squalo groenlandese che lasciano marcire per 6 mesi sotto terra e servito sotto forma di cubetti bianchi.

Il Kaffi è il caffè bollente molto lungo

Il Solarkaffi è un caffè aromatizzato al cumino

Il Jólaöl: distillato di Natale, ottenuto mescolando succo d’arancia ed estratto di malto

Il Brennívin significa vino che brucia, è un distillato di patate aromatizzato con cumino; rappresenta il liquore nazionale islandese ed è noto anche come svarti dauði, la morte nera

Il Topas, liquore a base di erbe e liquerizia

Le birre islandesi sono chiare, le più diffuse sono Egils, Thule e Viking.

In Islanda i dolci sono tanti e veramente buoni e molti sono stati ereditati dalla dominazione danese. Si può gustare lo Skyr che è simile allo yogurt ottenuto dalla fermentazione del latte scremato pastorizzato, generalmente aromatizzato con mirtilli e addolcito con zucchero e panna. Lo Pönnukökur che sono frittelle sottili aromatizzate con cannella. Le Kleinur che sono  ciambelline fritte, oppure le Ástarpungur frittelle morbide a forma di pallina o ancora i  Waffel,  dolce di origine anglosassone simile ad una crepe ripiena di marmellata, miele o cioccolato

Ci sono poi una miriade di torte con  cioccolato, panna, crema, marmellata...per tutti i palati!!!

 

ACQUISTI E TAX FREE

La produzione tipica nazionale è costituita dai prodotti di lana come maglioni, cappelli,

sciarpe e guanti; da oggetti in filigrana d’argento e da quelli fatti con materiale lavico. Da

non dimenticare l’ottimo salmone affumicato islandese.

Acquistando nei negozi che espongono la vetrofania “TAX FREE” per un importo non

inferiore a 5.000 Kronur, verrà consegnato un tagliando da presentare in aeroporto al

Duty Free prima della partenza per l’Italia, per ottenere così il rimborso dell’IVA

 

    AMBASCIATE E CONSOLATI

CONSOLATO ONORARIO ITALIANO A REYKJAVIK

Indirizzo: Skulagata 26 - 101 Reykjavik  Telefono: +354 562 4042

E-mail: consolato@simnet.is

 

FORMALITA’ DI FRONTIERA E DOGANALI

Esempi di prodotti soggetti a divieto di importazione:

Narcotici e droghe pericolose

Tabacco da masticare e tabacco da fiuto

Prodotti a base di carne cotta

Vari tipi di armi

È vietata l’importazione di coltelli con lama superiore ai 12 cm; coltelli a serramanico, coltelli da lancio e altre armi simili; Oggetti contundenti, come ferri da stiro nocche e manganelli vari; balestre e manette.

Un viaggiatore in arrivo in Islanda dall’estero, deve dichiarare e produrre volontariamente ad un funzionario doganale tutte le merci in suo possesso e tutte le merci che sono soggette a restrizioni o divieti di importazione. Tuttavia, i viaggiatori non devono dichiarare tutti gli altri beni in loro possesso se non espressamente richiesto.

Il viaggiatore deve dare tutta l’assistenza pertinente, ad esempio aprendo valigie ed imballaggi, se necessario,  per fornire qualsiasi informazione sul bagaglio. Se tale ispezione rivela beni che non siano stati dichiarati in conformità con le istruzioni di cui sopra, sono considerati come importazioni illegali. Tali beni possono essere confiscati dallo Stato e la persona in questione può essere soggetto a procedimenti giudiziari.

Eventuali ulteriori informazioni possono essere ottenute dalle autorità doganali.

• Aeroporto di Keflavik (+354) 569 1750, e-mail vakt@tollur.is , sito internet: Aeroporto di Keflavik http://www.kefairport.is/English/

 

Si suggerisce, ai connazionali di visitare il sito www.viaggiaresicuri.it

Il sito mette a disposizione del cittadino informazioni di carattere generale sui Paesi esteri, ivi comprese quelle relative alla situazione di sicurezza. Si tratta di un servizio fornito dal Ministero Affari Esteri e gestito in collaborazione con l’ACI.

 

Si suggerisce ai connazionali di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito: www.dovesiamonelmondo.it

 

 

Normativa prevista per l'uso e/o spaccio di droga: sono previste pene detentive severissime per uso e spaccio di droga.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro minori: sono previste pene detentive severissime per gli abusi sessuali o violenze sui minori.
Va ricordato che coloro che commettono all'estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono comunque perseguiti al loro rientro in base alle leggi in vigore in Italia.  In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto), si consiglia di informare l'Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese perla necessaria assistenza.

 

"Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'articolo 17 della legge n.38/2006 - La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero"

 

Bagaglio di Stiva-Cabina

Si ricord che, in linea di massima, la franchigia sugli aerei è di kg 20 a persona in classe “economy”, di kg 30 in classe “business” e di kg 40 in prima classe e l’eccedenza si fa riferimento alla policy bagaglio della compagnia aerea con la quale si vola.

In ogni caso per la franchigia delle varie compagnie aeree fa riferimento la “Resolution Iata 302” in vigore dal 1° Maggio 2011.

Si riporta qui di seguito l’elenco degli articoli che non debbono essere trasportati come bagaglio:

 

ARTICOLI VIETATI IN CABINA (come da lista presente sul sito dell'Enac):

Pistole, armi da fuoco e altre armi

Qualsiasi oggetto che di fatto o in apparenza può sparare un proiettile o causare lesioni, fra cui:

accendini a forma di arma da fuoco, armi giocattolo di qualsiasi tipo, balestre, componenti di armi da fuoco (esclusi i dispositivi di mira telescopici e i mirini), dispositivi per stordire o trasmettere una scossa, ad esempio pungoli elettrici per bovini, armi balistiche ad energia proiettata (taser), fionde, lanciarpioni e fucili subacquei, pistole a sfere, pistole ad aria, fucili e armi a pallini

pistole industriali con dardi e pistole fissachiodi, pistole lanciarazzi, pistole per starter, repliche e imitazioni di armi da fuoco, strumenti per sopprimere gli animali senza dolore, tutte le armi da fuoco (pistole, rivoltelle, carabine, fucili, etc.)

 

Armi appuntite o con spigoli e oggetti taglienti

Articoli appuntiti o con lama che possono causare lesioni, fra cui:

arpioni e lance, asce e accette, attrezzi da artigiano che possono essere utilizzati come armi a punta o a spigolo (ad esempio trapani e relative punte, taglierine, cutter, tutti i tipi di seghe, cacciaviti, palanchini, martelli, pinze, chiavi inglesi, saldatori), bastoni da sci e da passeggio / escursionismo, bisturi, coltelli, compresi i coltelli cerimoniali, con lame lunghe oltre 6 cm, di metallo o di qualsiasi altro materiale sufficientemente robusto da farne armi potenziali, forbici con lame lunghe oltre 6 cm, frecce e dardi, machete, mannaie da macellaio, pattini per pattinaggio su ghiaccio, piccozze per ghiaccio e rompighiaccio, ramponi, rasoi aperti e lame da rasoio (esclusi i rasoi di sicurezza o monouso con le lame incorporate nella cartuccia), sciabole, spade e bastoni con lama nascosta, stelle da lancio, temperini o coltelli a scatto con lame di qualsiasi lunghezza.

 

Strumenti smussati:

qualsiasi strumento smussato che può causare lesioni, fra cui:

attrezzature per arti marziali (ad esempio pugni di ferro, mazze, manganelli, catene, num chuck, kubaton, kubasaunt), canne da pesca, mazze da baseball e da softball, mazze da cricket, mazze da golf, mazze da hockey, mazze da lacrosse, mazze o bastoni rigidi o flessibili (ad esempio manganelli, sfollagente e bastoni), pagaie per kayak e canoa, skate-board, stecche da biliardo e affini.

 

Esplosivi e sostanze infiammabili

Qualsiasi sostanza esplosiva o altamente infiammabile che rappresenti un rischio per la salute dei passeggeri e dell'equipaggio o per la sicurezza dell'aeromobile o dei beni, fra cui:

acquaragia e solvente per vernici, bevande alcoliche con contenuto volumetrico di alcol superiore al 70% (140% in gradi proof), candelotti o cartucce fumogene, combustibili liquidi infiammabili (ad esempio petrolio/benzina, gasolio, combustibile per accendini, alcol, etanolo), detonatori, detonatori e micce, esplosivi e ordigni esplosivi, fiammiferi non di sicurezza, fuochi d'artificio, razzi (di qualsiasi tipo) ed altri articoli pirotecnici (compresi i petardi e le cartucce giocattolo), gas e contenitori per gas (ad esempio butano, propano, acetilene, ossigeno) di grande volume, granate di qualsiasi tipo, mine ed altri materiali militari esplosivi, munizioni, repliche o imitazioni di materiali o ordigni esplosivi, torcia subacquea con batterie inserite, vernice a spruzzo di aerosol.

 

Sostanze chimiche e tossiche:

Qualsiasi sostanza chimica o tossica che rappresenti un rischio per la salute dei passeggeri e dell'equipaggio o per la sicurezza dell'aeromobile o dei beni, fra cui:

acidi e alcali (ad esempio batterie "bagnate" versabili), estintori, materiale infettivo o materiale biologico pericolosi (ad esempio sangue infetto, batteri e virus), materiale radioattivo (ad esempio isotopi medici o commerciali), materiali ad accensione o combustione spontanea, sostanze corrosive o candeggianti (ad esempio mercurio,cloro), spray disabilitanti o immobilizzanti (ad esempio spray irritanti, gas lacrimogeni), veleni.

Liquidi

acqua ed altre bevande, zuppe, sciroppi, creme, lozioni ed oli, profumi, spray, gel (incluso gel per capelli e per doccia), contenuto di recipienti sotto pressione (incluse schiume da barba, altre schiume, aerosol e deodoranti), paste (inclusi dentifrici), miscele di liquidi e solidi, mascara, ogni altro prodotto di analoga consistenza.


A meno che tali liquidi non siano contenuti in recipienti individuali di capacità non superiore a 100 millilitri o equivalente (es. 100 grammi), da trasportare in una busta/sacchetto/borsa di plastica trasparente, richiudibile, completamente chiusa, di capacità non eccedente 1 litro (ovvero di dimensioni pari, ad esempio, a circa cm 18 x 20) separatamente dall'altro bagaglio a mano. Per busta/sacchetto/busta di plastica trasparente richiudibile deve intendersi un contenitore che consente di vedere facilmente il contenuto, senza che sia necessario aprirlo e che sia dotato di un sistema integralmente sigillante, come zip oppure chiusure a pressione o comunque una chiusura che dopo essere stata aperta possa essere richiusa.

ARTICOLI VIETATI IN STIVA: (come da lista presente sul sito dell'Enac)

E' vietato il trasporto nella stiva dei seguenti articoli:

bombolette spray per difesa personale, componenti di impianti del carburante dei veicoli che hanno contenuto carburante, congegni di allarme, esplosivi, compresi detonatori, micce, granate, mine ed esplosivi, gas, compresi il propano e il butano, liquidi infiammabili, compresi la benzina e il metanolo, liquidi refrigeranti ed irritanti, materiale radioattivo, compresi gli isotopi medici o commerciali, solidi infiammabili e sostanze reattive, compresi il magnesio, dispositivi di accensione, articoli pirotecnici e razzi, sostanze corrosive, compresi il mercurio e le batterie per veicoli, sostanze infiammabili liquide/solide compreso alcool superiore a 70 gradi, sostanze magnetizzanti, sostanze ossidanti e perossidi organici, compresi la candeggina e i kit per la riparazione della carrozzeria delle automobili, sostanze tossiche o infettive, compresi il veleno per topi e il sangue infetto, torcia subacquea con batterie inserite.

Inoltre, le norme di sicurezza non consentono il trasporto nel bagaglio a mano di coltellini, lime e forbicine (neppure da manicure) e, in India, di batterie.

Quando il bagaglio viene smarrito dalla Compagnia Aerea questa rimborsa in base al peso e non al valore contenuto.

E’ inclusa l’assicurazione bagaglio Allianz.  Vedere le condizioni riportate sulla tessera inclusa nella documentazione del viaggio.



Anteprima Islanda


Durata 8 giorni
4079 €
Durata 5 giorni
1115 €
Durata 6 giorni
1354 €
Durata 5 giorni
1532 €
Durata 5 giorni
1810 €
Durata 5 giorni
1897 €
La vostra meta