TURKMENISTAN, UZBEKISTAN

Durata 10 giorni

TURKMENISTAN, UZBEKISTAN

Essenza del Turkmenistan e Uzbekistan

ESCLUSIVA VIAGGI DELL’ELEFANTE

Viaggio di gruppo – minimo 4 partecipanti

10 giorni / 9 notti

Date di partenza 2024: ogni mercoledì

File lunghissime di animali carichi di merci, dune sabbiose spazzate dal vento, chilometri e chilometri di nulla, anzi di deserto, di uno dei deserti più difficili del mondo, solcato da secoli da una rotta commerciale che dall’Oriente fungeva da tessuto connettivo con le porte dell’Europa. E per finire oasi e caravanserragli.

Questo e molto altro era il Turkmenistan di ieri, ricco di regni ed imperi dalle mille e una notte, a cavallo tra due civiltà e due mondi diversi. Qui storici ed amanti dell’arte troveranno il loro habitat naturale;  rimarranno senza parole di fronte alle meraviglie che il tempo ha saputo conservare e tramandare a memoria di secoli di civiltà. Il viaggio prosegue all’Uzbekistan che può vantare un suggestivo patrimonio architettonico e artistico. Khiva, Bukhara e Samarcanda conquistano e stupiscono i viaggiatori con le loro favolose moschee, le madrasa e i mausolei. Entrambi i paesi sono un luogo dove l’ospitalità̀ costituisce un elemento essenziale della vita quotidiana e la gente del posto vi farà sempre sentire graditi ospiti.



Condizioni di viaggio

NB: Il programma di viaggio, così come l'ordine delle visite, i pranzi e gli operativi voli, per motivi tecnici e/o operativi, può essere modificato in loco senza preavviso.

 

NB: Potrebbe altresì accadere che edifici e monumenti la cui visita è prevista dall’itinerario risultino inaccessibili, del tutto o parzialmente, senza preavviso, a causa di improvvise chiusure per manutenzione o per impegni ufficiali imposti dalle autorità locali. Poiché non sempre tali impedimenti vengono comunicati in modo tempestivo ai nostri uffici può risultare difficile avvisare preventivamente i clienti e provvedere ad attività alternative. Nello sfortunato evento si verifichino tali inconvenienti in corso di viaggio sarà tuttavia nostra premura fare in modo che le visite perse, compatibilmente con l’itinerario, possano essere recuperate in un secondo momento o sostituite da attività alternative nei limite del possibile.

 

Alberghi considerati o similari:

Ashgabat – Archibil 5*, camera standard

Khiva – Zarafshon 4*, camera standard (albergo tradizionale Uzbeko)

Bukhara – Shakhriston 4*, camera standard (albergo tradizionale Uzbeko)

Samarkand – Zarafshon Parkside 4*, camera standard

 

CONDIZIONI DI VIAGGIO

Viaggio di gruppo minimo 4 partecipanti

Prezzi a partire da

                                                                             

Gennaio, febbraio, marzo, novembre, dicembre                                            Euro 3.420,00                   

Aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre                         Euro 3.690,00

18, 25 dicembre                                                                                                             Euro 3.820,00

 

Supplemento singola Euro 550,00

 

Tasse aeroportuali da Euro 320,00 (soggette a riconferma)

Quota d’iscrizione obbligatoria Euro 85,00 a persona (comprende assicurazione medico-bagaglio)

Protezione Elefante da calcolare:  https://www.viaggidellelefante.it/doc/Protezione_Elefante.pdf

 

La quota comprende

-          Voli di linea Turkish Airlines in classe economica

-          Biglietto aereo in classe economica per le tratte Mary/Ashgabat & Ashgabat/Dashoguz

-          9 notti negli alberghi indicati o similari

-          Trattamento di pensione completa, bevande escluse

-          Trasporti in veicoli con aria condizionata

-          Trasferimento  in auto quando il trasporto ferroviario non operativo e non disponibile (treno in business class da Khiva a Bukhara)

-          Assistenza di guida/accompagnatore locale parlante Inglese in Turkmenistan

-          Assistenza di guida/accompagnatore locale parlante in Uzbekistan

-          Ingressi come da programma (foto e video non incluso, eventuale supplemento da pagare sul posto)

-          Lettera di invito Turkmenistan (occorre la scansione del passaporto ed una fototessera all’atto della prenotazione: dati da inviare almeno 21 giorni prima della partenza)

-          Inclusa 1 bottiglietta d’acqua a persona durante il tour

-          Polizza medico/bagaglio

-          Kit viaggio, guida

 

La quota non comprende

-          Visto Turkmenistan (costo USD 85,00 – pagamento sul posto, in contanti; costo soggetto a variazione governativa)

-          Tassa di immigrazione Turkmenistan (costo USD 14,00 – pagamento sul posto, in contanti)

-          Test Covid (costo USD 31,00 – pagamento sul posto, in contanti; attualmente obbligatorio)

-          Mance obbligatorie Euro 40,00

-          Bevande non menzionate, Spese di carattere personale

-          Tutto ciò non espressamente specificato nella voce precedente

 

Esperienza facoltativa, per persona:

-          Estensione escursione Darvaza, occorre una notte extra (pre-tour)

v  Min. 2 partecipanti → Euro 450,00

v  Min. 4 partecipanti → Euro 370,00

 

Descrizione:Incontro con la guida in albergo e partenza verso il cratere di gas incandescente di Darvaza, una delle principali destinazioni turistiche internazionali. L'area è ricca di gas naturale. Bruciando per più di 50 anni, il cratere di gas di Darvaza brilla come una perla nel mezzo del deserto del Karakum. Oltre al cratere di gas Darvaza, si possono vedere anche crateri d'acqua e di fango. Una delle caratteristiche più vivaci e coinvolgenti di questo viaggio è l'aria fresca del deserto e l'esperienza della vita nomade in prima persona. La sera, mentre la luce del cratere di Gas colpisce il cielo, si può cenare con un barbecue. Un paesaggio unico al mondo. Ritorno ad Ashgabat. Pernottamento in albergo.

 

La quote comprende

-          1 notte  nell’albergo indicato o similare

-          Assistenza di guida/accompagnatore locale parlante Inglese in Turkmenistan

-          Pranzo e cena BBQ, bevande escluse

-          Trasporti in veicoli 4x4 con aria condizionata

-          Inclusa 1 bottiglietta d’acqua a persona durante il tour

 

Parità valutaria 1 Euro = USD 1,05         

Formalità doganali e valutarie in Turkmenistan:

La valuta posseduta deve essere dichiarata all’ingresso nel Paese; non è permesso esportare valuta in quantità superiore a quella dichiarata in entrata. E’ vietato cambiare la valuta convertibile al mercato parallelo. E’ sempre consigliabile portare con se’ denaro contante. I dollari USA sono generalmente più diffusi e più facilmente convertibili presso le banche e gli uffici di cambio più agevolmente degli Euro. L’uso delle carte di credito e’ molto limitato, la VISA è quella maggiormente accettata (presso alcune banche e alberghi internazionali. Gli ATM sono rari.

Limitazioni importazione: non più di due pacchetti di sigarette e una bottiglia di alcolici. Per la detenzione di farmaci e’ richiesta la ricetta medica che ne prescrive l’uso.

Limitazioni esportazione: è vietata l’esportazione di tappeti prodotti prima del 1970. Ogni tappeto deve essere accompagnato da un certificato di esportazione, rilasciato dal negoziante, che comporta il pagamento dei diritti doganali. Dipinti o altri oggetti di antiquariato possono essere esportati solo previa autorizzazione del Ministero della Cultura (da richiedere con congruo anticipo rispetto alla partenza). Le ispezioni doganali del bagaglio sono particolarmente accurate.

 

Visto d’ingresso in Turkmenistan:

E’ obbligatorio per tutte le tipologie di viaggio, sulla base di una lettera di invito. Anche per i turisti il rilascio del visto è infatti subordinato alla presentazione di una lettera di invito da parte di una agenzia turistica turkmena. E’ quindi possibile ottenere il rilascio del visto all’aeroporto o alla frontiera, previo positivo completamento della procedura di invito (ad esempio, da parte di una agenzia turistica o di una società presente in loco) con il rilascio dell’autorizzazione all’ingresso nel territorio turkmeno rilasciata dal “Servizio Statale per le Migrazioni del Turkmenistan”, presso il quale è necessario registrarsi entro tre giorni dall’arrivo nel Paese. Al momento dell’ingresso nel paese occorre pagare una Migration tax di USD 14,00 che comprende le spese di gestione del servizio ed il costo del visto d’ingresso di USD 85,00 (costo soggetto a variazione governativa) per persona.

E’ possibile ottenere l’estensione della durata del visto in loco (previo pagamento) rivolgendosi al servizio Statale  per le Migrazioni del Turkmenistan.

Per più informazioni, consultare: http://migration.gov.tm/en/inostrannym-grazhdanam-en/ 

Nota: per la lettera d’invito occorre la scansione del passaporto ed una fototessera all’atto della prenotazione; dati da inviare almeno 21 giorni prima della partenza.

 

visto e formalità d’ingresso in uzbekistan:

Dal 1 febbraio 2019 entra in vigore per 45 Paesi, tra i quali l’Italia, l'esenzione del visto di ingresso. Il regime senza visto si applica ai cittadini italiani titolari di qualunque tipologia di passaporto (diplomatico, di servizio, ordinario) per un soggiorno fino a 30 giorni sul territorio della Repubblica dell'Uzbekistan. Per entrare in Uzbekistan i cittadini italiani devono essere muniti del passaporto con di validità residua di non meno di tre mesi alla data di ingresso nel Paese.

 

Note importanti:

Le suddette quote possono variare in base alla reale disponibilità aerea e alberghiera al momento della prenotazione. Gli alberghi indicati potrebbero essere sostituiti con altri di pari categoria. Le categorie ufficiali degli alberghi sono stabilite dagli organi locali e perciò possono non essere comparabili a quelle italiane. Consigliamo di scaricare l’App “IMO” per poter effettuare chiamate ed inviare messaggi tramite la linea internet durante il soggiorno in Turkmenistan (WhatsApp, Facebook ed Instagram attualmente non sono operativi)


Itinerario di viaggio


1° giorno,Italia – Ashgabat

1° giorno,Italia – Ashgabat

Partenza con volo di linea Turkish Airlines per Ashgabat, via Istanbul.

2° giorno,Ashgabat

2° giorno,Ashgabat

Arrivo nelle prime ore del mattino. Accoglienza in aeroporto e trasferimento in albergo. Prima colazione. In tarda mattinata visita di Nisa, un sito archeologico a 25 km dalla capitale dove è possibile ammirare i resti dell'antica capitale dei Parti, il cui regno, grazie alle conquiste di Mitridate I, si estendeva nel II sec. a.C. dalle sponde del Mediterraneo fino alle rive dell'Indo. Rientro ad Asghabat. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, visita del Museo Nazionale, con uno straordinario tesoro, un gruppo di grandi “Rhython” di avorio del 3° secolo a.C. con fini sculture ellenistiche. Proseguimento con la visita panoramica del Parco dell’Indipendenza, dell’Arco della Neutralità e della moschea di Ertugrul. Cena in ristorante. Rientro in albergo, pernottamento.

 

3° giorno,Ashgabat – Mary – Ashgabat

3° giorno,Ashgabat – Mary – Ashgabat

Prima colazione. Incontro con la guida alle 9:00 e partenza per Mary (circa 375 km; 5h00). Durante il tragitto, visita delle rovine della moschea di Seyit-Jemaleddin ad Anau, costruita nel 1456. La sala centrale quadrata (con i lati di 10,5 metri) era coronata da una cupola. In epoche successive, la moschea di Seyit-Jemaleddin fu parzialmente ricostruita. Nel XIX secolo, il cedimento del terreno aveva già danneggiato pesantemente l'edificio, che durante il terremoto di Ashgabat del 1948 fu completamente distrutto. Oggi sono rimaste solo le parti inferiori del portale e alcuni frammenti delle pareti. Lungo la strada visitiamo Abiwerd, che un tempo era un'importante città commerciale del Khorasan settentrionale. Era un collegamento chiave sulla Grande Via della Seta tra Nisa e Merv, e godeva anche di legami con Nishapur, attraverso il Kopetdag. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento verso l'antica Merv - "Regina del mondo", che fu una delle più importanti capitali dell'Islam insieme a Baghdad, Il Cairo e Damasco. La visita dell'antica Merv comprende il Grande Kyz Gala e il Piccolo Kyz Gala (VI-VII), il complesso di Askhabs (VIII-XIV), Erk Gala (VI a.C.), Gyaur Gala (IV a.C.), il complesso di Hoja Yusup Hamadani, il mausoleo del Sultano Sanjar e il mausoleo di Muhamed Ibn Zeid. Dopo la visita della città, volo per Ashgabat (partenza alle 19:35/ arrivo alle 20:15; soggetto alle modifiche). Cena in ristorante. Rientro in albergo, pernottamento.

 

4° giorno,Ashgabat – Dashouguz – Khiva

4° giorno,Ashgabat – Dashouguz – Khiva

Prima colazione. Volo per Dashouguz (partenza alle 6:00/ arrivo alle06:50; soggetto alle modifiche). All’arrivo, trasferimento a Kunya-Urgench (1h30) e visita della città, incluso il mausoleo di Turabek Hanum, il minareto più grande dell’Asia centrale, il Minareto Kutlug Timur, il mausoleo del Sultano Tekesh e il mausoleo di Arslan II. Pranzo veloce in ristorante. Rientro a Dashoguz e trasferimento alla frontiera Turkmena-Uzbeka “Shavat”. Il passaggio della frontiera comprende 1 km di terra di nessuno che i passeggeri dovranno oltrepassare senza la presenza della guida, che li lascerà al confine Turkmeno. Per il passaggio è disponibile un vecchio pulmino locale che dietro pagamento di circa 1 dollaro per persona effettua la spola tra uno stato e l’altro. All’arrivo alla frontiera Uzbeka, disbrigo delle pratiche di ingresso ed incontro con la guida Uzbeka. Proseguimento per Khiva. Arrivo in tarda serata, sistemazione in albergo ed incontro con il gruppo, cena e pernottamento.

5° giorno,Khiva

5° giorno,Khiva

Prima colazione. Incontro alle 9:00 con la guida e visita di Khiva. Secondo il mito fu Sem, figlio di Noè a fondare la città, che già nota i tempi della Via della Seta, divenne capitale di un piccolo regno nel 1592. Molti i siti di grande interesse artistico e archeologico, basti pensare che l’Itchan Kala (letteralmente “fortezza interna”) fu il primo sito uzbeko ad essere inscritto tra i Patrimoni dell’Umanità nel 1991. Si ammireranno: la fortezza Kunya-Ark, Kalta minor (conosciuto come il minareto incompiuto), la madrasa Mohammed Amin Khan e la moschea di Venerdì (Djuma), la cui struttura deriva dalla vecchia moschea araba, caratterizzata dalle sue 213 colonne di legno che sorreggono il tetto, alte ognuna 3,15 m. Pranzo in ristorante in corso delle visite. Nel pomeriggio, visita del Mausoleo di Pahlavon Mahmud (poeta,filosofo e combattente) e del complesso di Islam Khodja. Fine visite, tempo a diposizione. Cocktail (soft drink) e passeggiata serale nella cittadella prima della cena in ristorante. Rientro in albergo, pernottamento.

6° giorno,Khiva – Bukhara

6° giorno,Khiva – Bukhara

Prima colazione. Partenza in auto alle 9:00 da Khiva a Bukhara (circa 7 ore) attraversando il deserto di Kyzyl Kym (sabbia rossa), il più vasto paesaggio desertico dell’Asia Centrale (appartiene ai territori di Turkmenistan, Uzbekistan e Kazakistan). Pranzo in ristorante locale durante il tragitto. Arrivo a Bukhara e sistemazione in albergo, tempo a disposizione. Spettacolo folkloristico alla madrasa di Nadir Divan-Begi che vi permetterà di percepire il mondo luminoso e colorato della cultura uzbeka. Cena in ristorante. Rientro in albergo, pernottamento.

*spettacolo folkloristico disponibile da aprile ad ottobre; lo spetatcolo può essere soggetto a modifiche.

*se sarà operativo, si potrà valutare l’opzione del volo da Urgench a Bukhara o in treno da Khiva a Bukhara

 

7° giorno,Bukhara

7° giorno,Bukhara

Prima colazione. Incontro alle 9:00 con la guida e visita della città: il Mausoleo Ismail Samani (fondatore dello stato Samanide), il Mausoleo Chashma Ayub (letteralmente “la sorgente di Giobbe”), la Moschea Bolo Hauz con la sua elegante facciata a pilastri, la fortezza Ark, il complesso Poi-Kalon che comprende la Moschea Kalon, la Madrasa Miri-Arab e la Madrasa Amir Alim Khan; proseguimento con la visita della Moschea Maghoki-Attar, una delle più antiche moschee dell’Asia Centrale e del complesso di Lyab-I Hauz, una delle piazze principali di Bukhara dove si trova uno stagno artificiale (uno dei pochi sopravissuti) e la madrasa di Nadir Divan-Begi. Proseguimento con la visita del Chor Minor (letteralemnte “quattro minareti”)  e partenza fuori Bukhara per la visita del palazzo estivo dell’ultimo Emiro di Bukhara: Sitorai Mokhi Khossa. Pranzo in ristorante in corso delle visite. Fine visite, tempo a diposizione. Cena in ristorante. Pernottamento.

8° giorno,Bukhara – Shakrisabz – Samarcanda

8° giorno,Bukhara – Shakrisabz – Samarcanda

Prima colazione. Incontro alle 8:00 con la guida e partenza per Samarcanda. Lungo la via, sosta per la visita di Shakrisabz,città natale di Tamerlano, situata in una piccola valle ed è circondata dalle pendici delle montagne di Pamir. Visita delle imponenti rovine del palazzo di Tamerlano (Ak-Saray), del complesso religioso di Dor-us Siyodat (seggio del potere e della forza) con la moschea Hazrat-i Imam e il mausoleo di Jahangir (figlio maggiore di Tamerlano) e Umar Sheikh e del complesso di Dor-ut Tilovat con la moschea di Kok Gumbaz (letteralmente “cupola blu”) costruita da Ulugh Beg (nipote di Tamerlano). Pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Samarcanda, arrivo sistemazione in albergo. Cena e pernottamento in albergo.

9° giorno,	Samarcanda

9° giorno, Samarcanda

Prima colazione. Incontro alle 9:00 con la guida e visita della storica città di Samarcanda, crocevia e crogiolo di culture del mondo con una posizione strategica sulla Via della Seta. Le sue origini risalgono al 700 a.C. e nel corso dei secoli fu conquistata anche da Alessandro Magno, dagli arabi e dai mongoli, che la depredarono. Grazie a Tamerlano fu ricostruita, ritornando ad essere quindi la città più importante dell’Impero Timuride. Oggi Samarcanda conserva molti edifici in stile medievale e la visita consentirà di ammirare alcuni dei siti più importanti e interessanti: mausoleo di Tamerlano (Gur-Emir) dove sono sepolti

Tamerlano e i suoi discendenti;la Piazza del Registan (letteralmente “luogo di sabbia”), una delle più belle piazze al mondo, con le madrase Ulugh Beg, Tilya-Kori e Sher-Dor. Proseguimento con la visita dell’osservatorio di Ulugbek, la più grande costruzione astronomica medievale, dove si possono ammirare i resti di un immenso astrolabio alto 30 metri: del complesso Shah-i Zinda (letteralmente “re vivente”), una splendida necropoli che è uno dei siti più rinomati di Samarcanda e presenta una ricca decorazione di piastrelle e una storia che risale al XIV secolo e delle rovine dell’imponente moschea Bibi-Khanym. Pranzo in ristorante in corso delle visite. Rientro in albergo. Cena di arrivederci in ristorante. Pernottamento.

10° giorno,Samarcanda – Italia

10° giorno,Samarcanda – Italia

Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Turkish Airlines per il rientro via Istanbul.

Richiedi informazioni
A partire da 3420 €

QUANDO PARTIRE


2024
17
Aprile
3690 €
24
Aprile
3690 €
22
Maggio
3690 €
19
Giugno
3690 €
17
Luglio
3690 €
07
Agosto
3690 €
12
Agosto
3690 €
21
Agosto
3690 €
11
Settembre
3690 €
09
Ottobre
3690 €
23
Ottobre
3690 €
13
Novembre
3420 €
18
Dicembre
3820 €
25
Dicembre
3820 €

Singole
Periodi
Garantite
Speciale Pasqua
Speciale Capodanno
Speciale Natale


Lo trovi anche in