Chongqing


Enorme città fluviale, Chongquing su di una penisola alla giunzione dei fiumi Yangtse e Jialing. Chongqing è la dinamo economica del sud-ovest della Cina. Un tempo parte del Sichuan, ora gode di uno statuto autonomo. Chongqing è un grande porto fluviale dal quale partono le crociere sul fiume Azzurro. La città è nebbiosa d’inverno e umida l’estate. Dal 1937 al 1945 fu capitale cinese sotto Shang Kai Shek. I monumenti della città sono stati distrutti dai bombardamenti giapponesi durante la seconda guerra mondiale. Oggi pullulano grattacieli e quartieri industriali. A km 120 da Chongqing è il sito archeologico di Dazu, con circa 50.000 immagini scavate nella roccia e dipinte dal 950 al 1179 d.C., divise in 4 gruppi, due soli dei quali visitabili. Sulla collina di Beishan ci sono statue affascinanti a tutto tondo, mentre a Baoding sono soprattutto bassorilievi (ma c’è anche un Buddha coricato di 20 metri e la Dea Guanyin dalle 1007 braccia. Ogni centimetro quadrato di pietra è scolpito con scene che illustrano parabole e leggende buddiste e confuciane. Una gita a Dazu è un dovere per chi visita la Cina.